La spiaggia di Furore, incastonata nel fiordo più bello d’Italia

Nel cuore della Costiera Amalfitana, la spiaggia del Fiordo di Furore è una pittoresca oasi di relax

Nel cuore della Costiera Amalfitana, in provincia di Salerno, resiste al tempo una perla unica, un fiordo dalla tipica connotazione dei paesaggi del Nord Europa inondato dai profumi e dall’atmosfera mediterranea: stiamo parlando di Furore, un luogo d’incanto dichiarato Patrimonio UNESCO nel 1997.

Il “paese che non c’è”, con le poche case che fanno capolino dai costoni di roccia delle insenature, i pochi muri dipinti a murales e più di 800 abitanti, è stato inserito a pieno titolo nel circuito dei Borghi Più Belli d’Italia e il suo territorio è impreziosito da spettacolari vitigni a terrazze da cui si ricavano pregiati vini.

Il Fiordo si regala agli occhi incantati del visitatore con la sua bellezza mozzafiato tra uliveti, limoneti, vigneti, maioliche, macchia mediterranea e l’azzurro del mare. La piccola spiaggia, di appena 25 metri, è accessibile grazie a un percorso nella roccia con partenza dal ponte sul fiordo, alto 30 metri, su cui passa la Strada Statale Amalfitana. Qui il sole riesce a giungere soltanto nelle prime ore del pomeriggio e ciò permette di godere di un clima fresco anche durante le estati più torride.

Il fascino della spiaggia è indiscutibile: una profonda fessura nella roccia formata dal torrente Schiato che scende a picco dall’altopiano di Agerola e dove il mare sembra “giungere dalle montagne” dando vita a una piccola baia. Qui le barche riposano al sole e tutto parla di un raccolto borgo marinano dove, tra l’altro, si consumò la tormentata storia d’amore tra Roberto Rossellini e Anna Magnani.

Il porto naturale, museo a cielo aperto, risuona ancora oggi delle antiche voci dei mercanti che qui approdavano quando il Fiordo ospitava opifici per la lavorazione della carta e si ha davvero l’impressione di trovarsi in un luogo fuori dal tempo e dallo spazio, al cospetto di leggenda e meraviglia.

Una sosta alla spiaggia incastonata nel Fiordo più affascinante d’Italia è un momento di puro relax in una cornice naturale riservata e suggestiva, una fresca oasi che invita alla riflessione e al silenzio, al riparo dalla frenetica vita di tutti i giorni e dalla tipica mondanità di altre zone della Costiera.

Un’autentica esperienza di eco-turismo e di viaggio nel rispetto della natura.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La spiaggia di Furore, incastonata nel fiordo più bello d’Itali...