L’elogio della BBC a Trieste, “città del caffè”

Splendida città di confine affacciata sul mare Adriatico, Trieste è anche la patria del caffè: per questo ha ricevuto un delizioso omaggio da parte della BBC

Foto di SiViaggia

SiViaggia

Redazione

Il magazine dedicato a chi ama viaggiare e scoprire posti nuovi, a chi cerca informazioni utili.

Non solo Napoli: la nostra intera penisola vanta un notevole patrimonio enogastronomico, di cui il caffè è il principe. E a Trieste questo preziosissimo oro nero trova il suo massimo splendore: persino la BBC ne elogia il gran pregio (e la sua incredibile bontà).

Trieste, la “città del caffè” per la BBC

Sin dalle prime ore del mattino, l’aria si riempie del delizioso aroma di caffè: questa potrebbe sembrare la descrizione di una qualsiasi città italiana, ma a Trieste la prelibata bevanda calda ha una marcia in più. È qui, tra le vie del suo centro storico e dalle porte di qualunque bar, che la colazione si trasforma in un momento magico. La tradizione triestina, per quanto riguarda il caffè, prevede diverse bontà tipiche: una delle principali è il “capo in B”, un mini cappuccino servito in bicchiere che è davvero molto apprezzato in quest’area geografica. Tanto che la BBC non può fare a meno di citarlo, in un elogio a quella che definisce come la “città del caffè”.

Si dice, in effetti, che a Trieste si beva il doppio del caffè che in qualsiasi altro luogo d’Italia, una passione sicuramente agevolata dal fatto che il suo porto è il principale scalo del nostro Paese per quanto riguarda questi preziosissimi chicchi neri. Senza contare che questa remota città quasi al confine con la Slovenia vanta la nascita di uno dei marchi più importanti al mondo di caffè, la Illy.

E pensare che per lungo tempo gli abitanti triestini non hanno certo potuto apprezzare la bontà di questa bevanda. Arrivata probabilmente dall’Egitto nel lontano ‘500, aveva infatti fatto la sua comparsa per la prima volta in quel di Venezia. E grazie al suo sapore unico riuscì a perdere la fama di “bevanda del diavolo” che il Papa gli aveva dato (prima di averla assaggiata). Solo un paio di secoli dopo, il caffè arrivò a Trieste. E fu amore a primo sorso.

La bellezza di Trieste: oltre al caffè c’è di più

Certo, Trieste è inevitabilmente un tassello fondamentale nella storia di quella che è la bevanda più apprezzata dagli italiani. Ma è anche molto, molto di più. I suoi splendidi caffè in stile viennese sono solo uno dei tantissimi motivi per cui questa città merita assolutamente una visita. La sua splendida Piazza Unità d’Italia, cinta alle spalle da bellissimi palazzi neoclassici, si affaccia direttamente sull’Adriatico, offrendo uno sguardo meraviglioso sull’intero Golfo di Trieste. Qui sembra davvero di poter tornare indietro nel tempo, immaginando elegantissime donzelle a braccetto con gentiluomini vestiti di tutto punto.

Un altro luogo dal grande fascino è il Borgo Teresiano – anch’esso sede di molti caffè di pregio. Attraversato dal Canal Grande, regala una bellissima vista sulla Chiesa di Sant’Antonio Nuovo, la più grande della città. Allontanandoci un pochino dal centro storico, Trieste ospita una delle vere meraviglie architettoniche del nostro Paese. Si tratta del Castello di Miramare, incantevole villa nobiliare deliziosamente affacciata sulle acque turchesi e circondata dal verde rigoglioso. Tra le sue stanze hanno soggiornato tantissimi personaggi storici, e ancora oggi è possibile respirare un’atmosfera unica, attraversando imponenti saloni e camere riccamente decorate.