Victoria Lines: anche Malta ha la sua grande muraglia

Riverse per anni in uno stato d'abbandono, e sconosciute persino agli abitanti dell'isola, le Victoria Lines diventeranno ora uno straordinario percorso di trekking

Di tutte le muraglie, quella cinese è sicuramente la più famosa. Ma non è certo l’unica.

Dalla sua replica in Cina (nella zona di Xixia, provincia di Nanchang) all’italianissimo Forte di Fenestrelle, in Asia come in Europa è possibile ammirare piccole e grandi muraglie da percorrere e da fotografare.

Poco lontano dall’Italia, ad esempio, sull’isola di Malta trovano posto le Victoria Lines. Fortificazioni spettacolari, che per decenni hanno versato in uno stato d’abbandono rimanendo sconosciute ai più.
Strategicamente costruite sul bordo d’una faglia, dividono il nord dell’isola dal più popolato sud correndo per 12 chilometri tra Fomm ir-Riħ e Madliena. Ma, a differenza di luoghi più turistici come la città medievale di Mdnina o il porto de La Valletta, solo pochi turisti si spingono a visitarle.

Victoria Lines Malta

Soprannominate “la Grande Muraglia di Malta“, le Victoria Lines furono costruite dall’esercito britannico nella seconda metà del XIX secolo, e fanno parte d’un insieme di fortificazioni che vedono susseguirsi forti, trincee e torri d’avvistamento lungo una linea continua che li collega tra loro. Salendo sui bastioni si può godere di una vista impareggiabile sull’isola di Malta, ma anche sulle vicine Gozo e Comino. Ma è percorrendole che ci si può fare un’idea sulla grandiosità dell’opera.

La loro costruzione cominciò alla fine dell’Ottocento dagli ingegneri della Corona Inglese, mentre l’inaugurazione avvenne nel 1897. Obiettivo del muro era quello di collegare tra loro una serie di forti prima distanti, così da fornire un lungo e continuo percorso per le pattuglie militari britanniche: a quel tempo, l’Inghilterra era infatti in guerra con diversi Paesi (Francia e Italia in primis), sebbene il fattore determinante per la nascita delle Victoria Lines fu l’apertura nel 1869 del Canale di Suez e il conseguente incremento delle navi che solcavano il Mediterraneo.

Victoria Lines Malta

Tuttavia quella muraglia, per scopi difensivi, non fu mai utilizzata per davvero. E, abbandonata agli inizi del Novecento per poi essere riutilizzata durante la II Guerra Mondiale, finì per versare di nuovo nell’oblio una volta terminato il conflitto. Oggi, ecco invece che le Victoria Lines stanno vivendo una seconda vita: Malta ha capito di avere nel suo cuore un tesoro d’inestimabile valore, che – entro la fine dell’anno – darà vita al primo camminamento storico dell’intera isola.

Attualmente sono infatti in fase di progettazione due percorsi lungo la muraglia: uno da Kuncizzjoni a Mosta, l’altro da Gharghur a Pembroke. Per passeggiare nella storia, immersi in una natura selvaggia e con una vista mozzafiato.

Victoria Lines Malta

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Victoria Lines: anche Malta ha la sua grande muraglia