Tutto quello che c’è da sapere per un viaggio in Yemen

Lo Yemen è un paese ricco di storia e organizzare un viaggio qui è meno pericoloso di quanto si pensi. Ecco tutto quello che devi sapere per esplorare lo Yemen

Quando si pensa a un viaggio in Yemen, sono molti i fattori che possono spaventare i turisti: si pensi per esempio ad Al-Qaeda, alle tribù ribelli, alla guerra e all’instabilità politica degli ultimi anni. Non è sbagliato fare pensieri simili e avere dei dubbi sul pianificare un viaggio in questo paese, sia che si intenda visitare lo Yemen con un viaggio organizzato o fai da te.

Anche se la situazione dello Yemen non è tra le più serene, qui si respira la vera magia della Penisola Araba di un tempo, quella dei miti, delle leggende, ancora non contaminata dal petrolio. Con le giuste precauzione, lo Yemen è la meta perfetta per una vacanza alla scoperta dell’anima araba.

Cosa visitare in Yemen

Cosa vedere in Yemen, la capitale San'a

Viaggio in Yemen: la capitale San’a

Oltre agli edifici di pietra e fango accanto ai palazzi sfarzosi, possiamo ammirare luoghi suggestivi come la vecchia San’a – Patrimonio dell’UNESCO – Shihara, Ma’rib, mercati di spezie e colori. Non dimentichiamo le spiagge incontaminate, che rendono lo Yemen una meta perfetta per le vacanze al mare.

La capitale dello Yemen: San’a

Se ci chiediamo cosa vedere merita una visita la capitale dello Yemen, San’a. apparentemente polverosa e disordinata, nasconde delle perle al suo interno: nella città antica possiamo ammirare le sue case a torre, magari mentre degustiamo caffè turco con pane e miele yemenita in una caffetteria. A questo punto si può fare un salto al National Museum, il più grande della penisola arabica. Vicino alla capitale c’è lo spettacolare Dar al Hajar, palazzo di 5 piani costruito su una guglia rocciosa.  Meravigliosi anche i mercatini con artigianato yemenita.

La roccaforte di Shisara

Caratteristica è Shisara, roccaforte della resistenza contro gli Ottomani. Per raggiungerla occorre scalare una montagna di 2600 metri, fatica ripagata dal panorama che si può godere dal villaggio. A Marib si trovano poi i templi caratteristici: Arsh Bilqus dedicato alla luna e Mahram Bliqis, dedicato al sole. C’è poi Shibam, la Manhattan del deserto, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. È uno dei mercati più importanti della regione e le sue rovine sono a dir poco spettacolari.

Yemen e Socotra per una vacanza al mare

Viaggio sull'isola di Socotra in Yemen

Viaggio in Yemen: l’isola di Socotra

Per gli amanti del relax sotto l’ombrellone lo Yemen offre delle coste invidiabili. Una menzione per l’isola di Socotra, un paradiso terrestre a circa 500km dalla terraferma. La natura è ancora incontaminata e il mare mozzafiato. Ma c’è molto altro da fare: si possono visitare le grotte di Ghar Dijab, fare un’escursione sul Dixam Plateau o al belvedere di Shebahon, ma anche una giornata diversa ai laghi d’acqua dolce, insomma, la noia è bandita.

Consigli pratici per un viaggio in Yemen

Quando si viaggia in posti così lontani e diversi da ciò cui siamo abituati, è buona norma essere ben informati su alcune questioni pratiche che ci faranno vivere serenamente la vacanza.

Documenti necessari per visitare lo Yemen

Innanzitutto c’è da considerare la documentazione necessaria per entrare nel paese: oltre al passaporto è necessario anche il visto. Il primo dovrà avere validità residua di almeno 6 mesi, mentre il visto per lo Yemen va richiesto all’Ambasciata yemenita a Roma. Se viaggiamo con minori, non dimentichiamo che anche per loro è necessario il passaporto individuale.

Sanità in Yemen

La situazione sanitaria dello Yemen è ben al di sotto degli standard europei. Inoltre, consideriamo che in alcune zone del Paese e sull’isola di Socotra è ancora presente la malaria: prendiamo quindi tutti i provvedimenti necessari e facciamo il vaccino prima di partire. Sono consigliate – prima della partenza – anche vaccinazioni contro l’epatite A e B, tifo, tetano, poliomelite e anti-malaria. Non è detto poi che il concetto di acqua potabile sia lo stesso che per noi: cerchiamo di bere solo acqua in bottiglia o bollita in precedenza.

Quando visitare lo Yemen

Sicuramente il momento migliore per un viaggio in Yemen è la primavera o l’autunno. Meglio evitare  l’estate perché le temperature sono calde a livelli insopportabili!

Consigli per l’abbigliamento delle donne

La religione del Paese è quella islamica, quindi le donne yemenite indossano solitamente il velo. Tuttavia verso le turiste c’è tolleranza e questo obbligo non vale, quindi possono girare per lo Yemen tranquillamente senza velo. Attenzione però, questo non significa essere poco vestite: abiti troppo succinti sono considerati al pari di un’offesa, per cui è bene che le donne indossino un abbigliamento piuttosto sobrio e rispettoso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutto quello che c’è da sapere per un viaggio in Yemen