Valencia, la culla spagnola delle arti, della scienza e dello sport

Per visitare Valencia è sempre il periodo ideale. Clima da sogno, spiagge, cultura e tanto sport: una perla spagnola per tutti i gusti

Dall’architettura di Calatrava alle splendide spiagge, impossibile non visitare Valencia almeno una volta nella vita.

Clima da sogno, grande cultura e spiagge splendide, Valencia è una delle principali perle della Spagna, risultandone inoltre la terza città più grande. Le spiagge consigliate non si contano. Il numero è infatti decisamente ampio, considerando i più di 500 km di costa.

La Spagna ha tradizioni ben radicate, alle quali tiene molto. Valencia non fa ovviamente eccezione, pur dimostrando di non temere le innovazioni. Negli anni ’90 sono stati operati infatti dei cambi netti, come reso evidente dal lavoro sul fiume cittadino Turia, deviato al fine di generare uno splendido parco verde, che abbraccia la città. In questa zona sono poi sorte costruzioni dall’architettura futuristica, come la Città delle Arti e delle Scienze, pregna del genio di Santiago Calatrava.

Citta di Calatrava

Fonte Foto: iStock

Calatrava e la Città delle Arti e delle Scienze

Nato a Valencia nel 1951, Santiago Calatrava è un architetto, ingegnere e scultore spagnolo (naturalizzato svizzero). Ha dato tanto al suo Paese, come l’Auditorium di Tenerife e la Città delle Arti e delle Scienze di Valencia, nota anche come Città di Calatrava.

Quest’ultimo rappresenta il complesso architettonico più importante di Valencia. Una cittadina futuristica, poggiata sull’antico letto del fiume Turia, con un’estensione di 350mila metri quadrati. Calatrava ha disposto lungo un asse tutti gli edifici, caratterizzati da una forma avveniristica.

La parte principale dell’intero complesso è caratterizzata dal Museo de las Ciencias Principe Felipe. Questa è una galleria in cristallo, che ha l’obiettivo di mostrare i passi avanti della scienza e della tecnologia con strumentazioni interattive. Per ben 13mila metri quadrati si estende poi l’Hemisferic, che richiama la forma di un occhio umano. Al suo interno sono presenti un planetario, un laserium e un Cine Imax Dome. Infine da sottolineare la presenza del Palacio de las Artes Reina Sofia, che richiama la forma di un elmo per alcuni e di un cranio umano per altri, racchiudendo al suo interno un teatro.

Le spiagge di Valencia

Uno dei punti di forza di Valencia è innegabilmente il mare. La lunghissima costa attira turisti da tutto il mondo, che possono godersi un gran numero di spiagge da sogno. Molto frequentata la playa de las Arenas, che è quella più vicina rispetto all’area portuale. Ricca di locali, è l’idea per chi intende divertirsi ed essere intrattenuto costantemente.

La playa de la Malvarrosa garantisce intrattenimento per i più piccoli e luoghi per lo sport per i più grandi. Tanti ad esempio i campi di beach volley. L’acqua è splendida e non mancano le possibilità di un pranzo in riva al mare. Non solo luoghi turistici e affollati però, con la playa de la Patacona che garantisce maggior tranquillità. Ciò è dovuto soprattutto alla sua posizione. Si trova infatti a nord, nella municipalità di Alboraya, dove spesso i turisti non si spingono.

Panoramica di Valencia

Fonte Foto: iStock

Il Parco oceanografico di Valencia

L’acquario oceanografico di Valencia consente ai visitatori di fare il giro della Terra. L’immane struttura propone più di 45mila esemplari, per un totale di 500 specie differenti. Si tratta del più grande parco marino presente in Europa, realizzato nell’antico letto del fiume Turia.

Ideato dall’architetto Felix Candela, di Madrid, presenta ben nove torri sottomarine, strutturate in due piani, che sono ad oggi gli esempi più rappresentativi di ecosistemi al mondo. Ecco la varietà di proposte garantita al pubblico:

  • Mediterraneo
  • Mari temperati e tropicali
  • Isole
  • Zone umide
  • Antartico
  • Artico
  • Oceani
  • Delfinario
  • Mar Rosso

Calcio, motori e vela

Valencia è una città particolarmente dedita allo sport, a livello internazionale. Basti pensare agli impegni di Champions League, con Valencia-Manchester United in programma il 12 dicembre. Dal 2008 al 2012 il Circuito urbano ha ospitato il Gran Premio di Formula 1, che ora fa tappa invece in Catalogna. Spazio ancora alla Moto GP, che concluderà la stagione 2018 proprio a Vlencia domenica 18 novembre. Nelle sue acque infine per due edizioni si è disputata l’America’s Cup di vela, nel 2007 e nel 2010, con i successi di Alinghi e Oracle.

Meteo: qual è il periodo migliore per vedere Valencia

Il clima di Valencia è mediterraneo, il che vuol dire poter approfittare di inverni miti e con poche piogge. Le estati sono invece tendenzialmente soleggiate e calde, senza sfociare nel torrido. Nel mese di gennaio la temperatura media è di 10.5°, mentre ad agosto è di 26°.

Pur non potendo approfittarne pienamente delle spiagge, gli inverni a Valencia sono decisamente consigliati. Minore affluenza turistica, clima mite da dicembre a febbraio, rare le giornate di pioggia e alquanto diffuse quelle soleggiate, che possono raggiungere anche i 17-20 gradi. Il sole domina da marzo a maggio, con quest’ultimo che sfodera già le prima giornate con picchi di 30°. In estate le temperature sono in media tra i 26 e i 28°, raggiungendo i 32° tra luglio e agosto. Differente il discorso in caso di sporadici venti dall’interno, che possono portare il termometro a registrare ben 40°. Se invece si decide di cimentarsi in questo viaggio subito dopo le vacanze estive, ovvero tra settembre e novembre, si avrà a che fare con un clima dapprima caldo e in seguito tiepido. Insomma, qualsiasi periodo dell’anno è ideale a Valencia.

Fonte Foto: iStock

Aeroporto di Valencia: i voli dall’Italia

L’aeroporto di Valencia si trova a Manises, ovvero a circa 10 chilometri dal centro cittadino. Per raggiungerlo si potrà decidere di affidarsi ai mezzi pubblici, efficienti ed economici. Il più rapido è senza dubbio la metropolitana, che impiega 20 minuti per raggiungere il centro, al costo di 3.90 euro.

L’Italia è tra i Paesi con più voli diretti per Valencia, con partenze da Roma, Milano, Bologna, Pisa, Napoli, Palermo e non solo. Ampia inoltre la scelta di compagnie che garantiscono la copertura di tale tratta aerea:

  • Lufthansa
  • RyanAir
  • Vueling
  • Tap Air Portugal
  • Iberia
  • Alitalia
  • EasyJet

Valencia, la culla spagnola delle arti, della scienza e dello spo...