Vacanze all’isola di Lesbo: spiagge da sogno sull’Egeo

Cosa fare sull’isola di Lesbo: vacanza da sogno nella terra di celebri poeti del passato. Spiagge bellissime e vivace vita notturna

Meta estiva nel mezzo del Mar Egeo l’isola di Lesbo non è mai troppo affollata. La terra di celebri poeti del passato come Saffo e Alceo è caratterizzata da una vivace vita notturna, ma anche villaggi dove potrete trovare la quiete per il relax e possibilità di escursioni affascinanti. Ma soprattutto da tante spiagge deliziose. In questa guida scopriremo le mete da non perdere se siete in vacanza all’isola di Lesbo.

Tra le spiagge più gettonate dell’isola di Lesbo c’è senza dubbio quella di Skala Eressou. Sabbiosa, a pochi chilometri dal villaggio di Eressou, città natale della poetessa Saffo; tanti i servizi sul litorale. Fiancheggiata da pini e affacciata su acque cristalline, la spiaggia di Gheras si estende, a 12 chilometri dal porto di Mitilene, nel golfo omonimo e si trova a poca distanza da sorgenti di acqua calda. Nei dintorni avrete la possibilità di trovale alloggi e taverne.

Bellissima anche la spiaggia di Skala Kalonis, sabbiosa, che si estende in un’insenatura protetta a 44 chilometri da Mitilene. Località molto popolare, ha un lido che dispone di sedie a sdraio da affittare ed è fiancheggiato da caffè e ristoranti. La sabbia e le acque in questa zone dell’isola di Lesbo sono poco profonde. Intorno al golfo di Kaloni sono concentrate tante altre spiagge e nel villaggio troverete caffè bar. Da non perdere anche la spiaggia di Mithimna (Molivos per gli abitanti locali) a 62 chilometri da Mitilene, che ha la sabbia fine e acque pulite.

Proseguendo nell’itinerario tra le spiagge più belle, non possiamo non segnalare l’immensa e organizzatissima spiaggia di Petra, località turistica (55 chilometri a nord-ovest di Mitilene), davanti al borgo omonimo. Questa spiaggia propone tantissimi servizi: ombrelloni, sedie a sdraio, docce e spogliatoi e nelle vicinanze taverne ristoranti. Nel villaggio si trovano anche alloggi, taverne e caffè. La spiaggia di Melinda, sabbiosa (a 48 chilometri da Mitilene) è una delle più delle più belle dell’isola di Lesbo. La sabbia è pulitissima e color oro e l’acqua è trasparente. Gli alloggi per dormire e i ristoranti sono a disposizione nei vicini villaggi di Palehori e Drota nella città di Plomari.

Nella parte più settentrionale dell’isola di Lesbo si trova poi Skala Sikamias (a 49 chilometri da Mitilene). Anche qui ci sono acque pulite e sabbie finissime. I villaggi vicini offrono possibilità di sistemazioni e ristorazione. A 50 chilometri da Mitilene, vicino alle sorgenti calde di Aghios Ioannis, c’è la bellissima spiaggia di Polichnitou.

La vera regina delle spiagge dell’isola di Lesbo è probabilmente il lido di Vetera lungo 8 chilometri. Molto conosciuta per le sue acque cristalline, è premiata ogni anno con la Bandiera Blu. In quasi tutte le spiagge è possibile praticare sport acquatici. Infine, non dimenticate Kalloni e Petra, le due meravigliose spiagge dell’isola di Lesbo adatte alle famiglie con bambini.

Dall’isola di Lesbo è possibile effettuare escursioni con il traghetto in luoghi magici. Ad esempio, organizzate un’uscita a Lemno, isola dove secondo la mitologia si trovava la fucina del dio Efesto (oppure vi aveva fatto tappa Giasone alla ricerca del vello d’oro). Nell’isola di Lemno ci sono il piccolo borgo di Diapori, centro peschereccio, e il delizioso villaggio di Moudros. Il gioiello dell’isola di Lemno, nel mar Egeo, è il capoluogo Myrina, adagiato su due baie separate e da un alto promontorio roccioso su cui sono abbarbicate vecchie case. In cima si trovano i ruderi di una fortezza veneziana. Lemno è ricca di locali notturni, dove gustare drink con sottofondo musicale. Sparse nei dintorni della cittadina ci sono discoteche all’aperto.

Un’altra opzione possibile per le escursioni dall’isola di Lesbo è la città di Ayvalik in Turchia. Qui potrete apprezzare attrazioni come la bellissima isola di Alibey, con le case vecchie del centro storico. O il sobborgo di Camlik dove potrete ammirare i castelli neoclassici. Tante le chiese e moschee antiche da visitare; e intorno alle isole della baia c’è la possibilità di effettuare le immersioni. La più popolata da pesci e fauna ittica l’isola di Kiz. Soprattutto non potete perdervi il tramonto sul “tavolo del diavolo”, sulla sommità della collina che ai affaccia sulla città sulla baia e sulle fantastiche calette.

Nell’isola di Lesbo non mancano le bellezze naturali. Chi ama il birdwatching ha in quest’isola il paradiso: nelle miniere di sale ci sono aironi e altri uccelli rari; nel monastero di Limonas c’è un’area protetta abitata da uccelli selvatici. Nelle grotte di Shala a Eressos, invece, trovano rifugio le foche. Il tutto è avvolto in un’atmosfera d’incanto, specie durante l’estate quando i gruppi folk suonano musiche allegre e i giovani ballano le danze tradizionali come il Lesviakos, il Mitilinaioks e i il Balos.

L’isola di Lesbo ha un’eccellente vita notturna: troverete bar e discoteche a Mitilene, Mithymnia e Skala. A Mitilene e Mithymna ci sono anche ristoranti greci e internazionali, ma anche taverne tradizionali con buona cucina. L’isola è conosciuta per le sue olive e i suoi dolci. Souvenir tipici di Lesbo sono l’olio d’oliva e l’ouzo, il liquore all’anice. Per muoversi i bus locali partono da Mitilene (dove c’è il porto per il traghetto) e sono collegati a tutti i villaggi dell’isola. Ci sono anche i taxi e auto da noleggiare. I taxi sono particolarmente economici e adatti a esplorare i luoghi magici dell’isola di Lesbo.

Vacanze all’isola di Lesbo: spiagge da sogno sull’Ege...