Alla scoperta della città di Asti e dintorni

La città di Asti è ricca di palazzi e monumenti da visitare e nei dintorni è possibile esplorare i paesaggi collinari piemontesi

Il Monferrato è una delle zone più ricche dal punto di vista culturale ed enogastronomico di tutto il Piemonte, per questo è meta ogni anno di numerosi turisti provenienti da tutta Italia e non solo. Qui si trova la splendida città di Asti, location storica che affonda le sue radici lontano nel tempo, quando fu contesa tra numerose signorie, dai Monferrato ai Visconti passando per gli Orléans.

Dall’architettura tipicamente medievale e caratterizzata da una pianta ellittica, Asti offre ai suoi visitatori un centro storico decisamente antico ma ben curato, innervato da stradine strette e tortuose, decisamente affascinanti, delimitate dalle mura della città. Asti è anche conosciuta come “La città delle cento torri” per il gran numero di torri presenti, molte delle quali in realtà scomparse nel tempo. Tuttavia la sua allure di città-fortezza di stampo medievale la rende la meta ideale di chi vuole unire il relax del viaggio alla scoperta di luoghi di interesse storico-culturale e, perché no, anche enogastronomico vista la ricchezza culinarie di questa terra.

Cosa vedere ad Asti: i luoghi di interesse storico e culturale

Cosa vedere ad Asti durante un breve soggiorno? Ci sono veramente molteplici luoghi di interesse, a cominciare proprio dalle celebri torri: al momento sono ancora in piedi la Torre Troiana, la Torre Rossa, la Torre dei Comentini e la Torre dei Guttuari. Passando dalle Torri ai monumenti sacro-religiosi, sono assolutamente da visitare il Battistero di San Pietro, risalente al XII secolo e meglio conosciuto – per la sua forma – come “La Rotonda”.

Altro monumento che merita senz’altro una visita è la splendida Cattedrale in stile gotico, costruita tra il 1309 e il 1354. Anche la Collegiata di San Secondo è un monumento sacro degno di nota, soprattutto per gli splendidi decori gotici, così come merita una visita per chi vuole vedere Asti, la Chiesa di Santa Caterina.

Asti non è solo una città ricca di monumenti religiosi, ma è anche fulcro di numerosi palazzi cinquecenteschi e settecenteschi, quasi tutti opera dell’architetto Alfieri e della sua scuola. E a proposito di Alfieri, è possibile anche visitare il suo Palazzo, il cui ingresso (guidato) è concesso solo nei weekend.

Infine, nei dintorni di Asti sono assolutamente da visitare le splendide colline delle Langhe, del Roero, del Monferrato e del Barbaresco: qui, per gli amanti della buona cucina e del buon viso, si aprono infinite possibilità per gustare le eccellenze del territorio. Inoltre è possibile ammirare, lungo alcuni tratti della Via Francigena, le numerose chiese romaniche del posto.

Visitare Asti: quali bontà del luogo assaggiare?

Chi visita Asti ha davvero l’imbarazzo della scelta delle bontà tipiche del posto da poter assaggiare, ma quello che sicuramente non può perdere sono i magnifici tartufi e i celebri vini tipici di questa zona.

Dalla bagnacauda agli agnolotti, dai risotti con la salsiccia ai secondi di carne arricchiti di nocciole, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Famosi anche i dolci di Asti e dintorni, come i baci di dama, i cremini, la Torta Palio di Asti e molti altri. Per fare il pieno di dolcezza prima di ripartire.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla scoperta della città di Asti e dintorni