Turismo per LGBT in aumento: le cinque mete più ambite per le vacanze

Una panoramica delle mete gay friendly più cool e divertenti per partire nel 2019

Sempre più diffusi risultano ormai le offerte e i pacchetti creati ad hoc per le comunità gay e per i single. Tanto che, sentire parlare di vacanze gay friendly, è sempre più comune. Ma quali sono le mete più ambite e più indicate?

Secondo la classifica stilata da Gfk Eurisko, i turisti italiani omosessuali prediligono mete europee, sparse tra Spagna e Grecia, che offrono una vasta scelta di hotel, ristoranti, discoteche e locali in cui trascorrere una vacanza all’insegna del divertimento e del relax. Non mancano, però, mete oltreoceano come New York e Miami, grandi centri metropolitani e cosmopoliti in cui l’omosessualità non viene concepita come una differenza, ma come un arricchimento culturale.

Ecco quindi, le 5 incredibili mete più interessanti da visitare nel nuovo anno.

  • Mykonos, Grecia

mykonos

In cima alla classifica, con il 32% delle preferenze, è denominata “l’isola gay” per eccellenza, ma adatta a tutti grazie alle sue bellissime spiagge, come Paradise e Paranga, spesso cuore pulsante della vita notturna dell’isola, con musica live, dj set e chioschi aperti 24 ore su 24. Prezzi competitivi e disponibilità di mezzi da noleggiare per spostarsi agevolmente a meno di 30 euro al giorno.

La splendida isola del Mediterraneo dalle acque cristalline, non è solo questo. Grazie alla sua vicinanza con Santorini, Naxos e Paros, diviene un luogo adatto per escursioni e per gustare la tipica cucina greca, approfittando di una cena in uno ristoranti tipici vicino al porto, per guardare le barche colorate attraccare.

Immancabile è una visita in battello all’isola archeologica di Delos, attualmente disabitata e facente parte dei territori patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

  • Barcellona, Spagna

barcellona

Barcelona, in catalano, rappresenta un riferimento della cultura gay mondiale da oltre tre decenni. Fu, infatti, la prima delle comunità spagnole ad aver approvato una propria legislazione in materia di coppie di fatto, sicuramente grazie anche allo stile di vita dei suoi abitanti, accoglienti e calorosi. Considerata una delle città più friendly del mondo, la capitale della Catalogna offre moltissime attività ed, addirittura, nel quartiere Gayxample, è possibile trovare alloggi arcobaleno  e moltissimi bar, negozi di abbigliamento e varie attività commerciali.

Anche in questo caso sono consigliatissime le gite fuori porta, in particolare modo a Sitges, con le sue spiagge affollate tutto l’anno e luoghi di culto per gli appassionati d’arte. Essa, infatti, è stata per anni meta di artisti del calibro di Mirò e Dalì.

Chi dovesse scegliere di visitarla a giugno, potrebbe partecipare persino al più grande Pride del Mediterraneo, in una settimana in cui, nel Pride Village si svolgeranno molte attività tra cui eventi teatrali, culturali e di aggregazione.

Secondo la classifica della società di ricerche di mercato, è scelta dai turisti al 15%, entrando a pieno titolo sul podio.

  • Isola di Gran Canaria, Spagna

gran canaria

Considerata un “continente in miniatura”, l’isola dai 60 chilometri di spiaggia nasconde angoli paradisiaci tutti da scoprire, a pochi chilometri dal centro cittadino, famoso per le variegate tipologie di intrattenimento che offre. La vita notturna è concentrata nel capoluogo, a Las Palmas de Gran Canaria, in cui si susseguono pub, discoteche e locali aperti tutta la notte. Con la sua temperatura perennemente stabile tra i 20 ed i 25 gradi, risulta essere il paradiso del turismo gay, offrendo una vasta gamma di servizi per il benessere e garantendo una vacanza di sole a pochi passi dall’Italia.

A Gran Canaria tutto è possibile. Si può scegliere ogni giorno u’attività diversa, dal whale watching alle passeggiate in spiaggia, allo shopping sfrenato, alle danze in compagnia fino a tarda notte.

  • Miami, Florida

Miami

La stravagante Miami è da sempre meta ambita delle comunità LGBT di tutto il mondo, grazie alla sua atmosfera giovanile e festaiola. Ocean Drive diventa, ogni anno, luogo indiscusso dei week end tematici, ospitando spettacoli colorati, drag Queen, nella piena euforia dei partecipanti e dei visitatori.

La città statunitense si dimostra aperta e accogliente, nonostante la Florida resti ancora uno degli Stati che non hanno ancora legalizzato il matrimonio tra coppie dello stesso sesso. Resta comunque all’avanguardia e cosmopolita, rendendo possibile una crescita culturale ed uno spirito di accoglienza molto forte.

Nelle strade più famose si possono trovare alcuni tra i locali gay friendly più frequentati, luoghi di incontro anche di note celebrità internazionali. Inoltre, proprio a Miami, si trovano le spiaggia per nudisti e gay più famosa del mondo, Haulover Beach.

  • Gallipoli, Italia

Gallipoli

Da alcuni anni a questa parte, la cittadina salentina è diventata la meta gay italiana preferita per le vacanze di visitatori da tutto il mondo. Inoltre, ha avuto modo di accrescere il suo bacino di turisti grazie anche alla creazione del Salento Pride, che si svolge per le vie cittadine, divertendo e sorprendendo.

Sono tantissimi i locali che soddisfano una clientela principalmente LGBT, diventando un punto d’incontro per la comunità, accodandosi alle tante discoteche e luoghi di intrattenimento presenti.

In una delle zone più belle del tacco d’Italia, premiato per le sue ineguagliabili spiagge, è possibile fare una vacanza a tutto tondo oltre a fare interessanti incontri, magari mentre si gode la bellezza dei panorami.

Turismo per LGBT in aumento: le cinque mete più ambite per le va...