Prima scegli dove andare, poi decidi chi sarà il tuo compagno di viaggio

Stop ai viaggi in solitaria, è arrivato il momento di scegliere un compagno di avventure

Il viaggio, si configura come una delle esperienze più belle e intense per ogni persona e come tale, va vissuto nella maniera più spontanea e autentica.

C’è chi per scelta, decide di fare dei viaggi in solitaria uno stile di vita. Altri invece, fondano questa esperienza proprio sulla condivisione, ed è per queste persone che è stato pensato Triptoshare.

Questa startup, tutta italiana, si colloca nel contesto della sharing economy, piuttosto apprezzata nel mondo dei viaggi.
Il progetto è nato per mettere in contatto i viaggiatori solitari pronti a condividere esperienze, trasferte e alloggi con l’obiettivo di fare nuove conoscenze.

Una volta decisa la destinazione e il tragitto, le persone potranno scegliere il proprio compagno di viaggi, con il quale condividere tutta l’esperienza o una sola parte.

Il concetto di sharing in questo caso, non riguarda solo il risparmio economico: Triptoshare nasce proprio dalla volontà di fare, della condivisione, il mood dell’intero viaggio.
I viaggiatori, potranno scegliere se condividere la loro esperienza con altri wanderlust o con i local, persone residenti sul posto che possono aiutarli a entrare più a fondo nella cultura del luogo.

Nonostante, negli ultimi anni, sia stato registrato un forte incremento dei viaggi in solitaria, è stata rilevata anche la volontà di condivisione, non solo per il risparmio economico, ma proprio per conoscere nuove persone con le quali affrontare qualcosa di inaspettato e unico.
Triptoshare, si inserisce naturalmente in questo contesto, consentendo ai viaggiatori di scegliere un compagno con delle caratteristiche precise, aspetto interessante che permette dunque, di condividere l’avventura con qualcuno con il quale si hanno delle affinità.

Secondo un sondaggio fatto dalla piattaforma, prima del suo lancio, il 22% di queste persone sarebbe disponibile alla condivisione potendo prima visualizzare il profilo del potenziale compagno di viaggio, il 75% preferirebbe indicare il sesso e l’età del compagno con cui condividerebbe la cabina e il 40% condividerebbe la sua vacanza per non più di 5-7giorni.

Come funziona quindi il sito? Prima si cerca il viaggio tra gli annunci inseriti e poi, si sceglie il compagno di avventura! Semplice, vero?
Siete pronti dunque, a condividere la vostra prossima esperienza in giro per il mondo?

Prima scegli dove andare, poi decidi chi sarà il tuo compagno di viaggio

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prima scegli dove andare, poi decidi chi sarà il tuo compagno di&nbsp...