Russia, in crociera sui fiumi degli zar da Mosca a San Pietroburgo

In crociera sul Volga, e sulle altre acque di Russia, attraversando straordinarie città e inaspettati scenari naturali

Se volete scoprire la Russia da un punto di vista inedito, la scelta migliore è una crociera. Una navigazione lungo i fiumi del Paese, per ripercorrere le tracce degli zar scoprendo luoghi unici.

La crociera per eccellenza è quella che, navigando il Volga, conduce da Mosca a San Pietroburgo (e viceversa). Naturale via di collegamento, il Volga lambisce le più belle località del Paese, offrendo panorami straordinari lontani dal caos del turismo di massa. Si attraversano città e paesini, si sosta in scenari naturali che ricordano i romanzi della letteratura russa. Il tutto, a bordo di navi dotate di ogni comfort.

Il percorso tradizionale della crociera lungo il Volga prevede tre giorni a Mosca e tre giorni a San Pietroburgo con – nel mezzo – cinque giorni di navigazione con soste in suggestive località. La prima è Uglič, città della Russia europea in cui si trovano uno dei migliori esempi d’architettura medievale del Paese, il monastero Alekseevskij, e tutta una serie di archietture degne di nota: la Chiesa di San Giovanni Battista, il complesso monasteriale della Resurrezione, il Convento dell’Epifania.

Si passa poi da Jaroslavl’ e da Goritsy. La prima è una delle più antiche città della Russia, ed è considerata la più bella tra le località appartenenti all’Anello d’Oro: lo stile architettonico dei suoi edifici è particolarissimo, tanto da far meritare al cento storico l’iscrizione tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO (da non perdere la Chiesa del Profeta Elia e il Monastero della Trasfigurazione). Goritsy è invece un borgo con un piccolo porto fluviale, famoso per quel Monastero San Cirillo Beloserskij che è uno dei più vecchi di Russia.

 Jaroslavl', Russia

Infine, prima di raggiungere San Pietroburgo, la crociera sul Volga ferma alla straordinaria Isola Kiži – coi suoi edifici interamente costruiti in legno – e da Verchnie Mandrogi (Mandroga), folcloristica cittadina che ospita negozi di souvenir, un museo della vodka e un piccolo zoo.

Ma non è il Volga, l’unico fiume della Russia ad essere navigabile. Il percorso tra le due città, infatti, comprende anche la navigazione dei laghi Onega e Ladoga e del fiume e Shecksna. Chi soggiorna a Mosca, inoltre, può decidere di effettuare una breve crociera sul fiume Moscova, per vedere la città da un punto di vista inedito: in una sola giornata, si possono godere straordinarie vedute della Collina dei Passeri, della Cattedrale di Cristo Salvatore, del Cremlino, della Cattedrale di San Basilio.

A San Pietroburgo, invece, è possibile organizzare una crociera della durata di mezza giornata sul fiume Neva e sui canali della città, che non a caso viene chiamata “Venezia del nord”.  Costruita su 33 isole, San Pietroburgo si presta infatti perfettamente ad essere scoperta dall’acqua: ecco quindi che, in poche ore, si sfiorano molti dei suoi 400 ponti e si vedono da lontano cattedral e meraviglie architettoniche come il Museo dell’Ermitage, uno dei più grandi del mondo.

San Pietroburgo, Russia

 

Russia, in crociera sui fiumi degli zar da Mosca a San Pietroburg...