Le mete più insolite dove andare quest’estate per non trovare quasi nessuno

Se per la prossima estate cercate una località con pochi villeggianti e dove potrete davvero rilassarvi, ecco dove andare

La scorsa estate alcune località di vacanza sono state letteralmente prese d’assalto dai turisti. Migliaia e migliaia di bagnanti sulle spiagge del Salento, della Sardegna, della Liguria. Sarà mica vacanza, questa!

Se la prossima estate volete una meta dove trovare pochi villeggianti e dove potrete davvero rilassarvi, ecco le migliori destinazioni consigliate da SiViaggia.

Mare, sì, ma con pochi turisti. Distese infinite di sabbia e dune con pochissimi bagnanti. Arcachon si affaccia sulla costa occidentale della Francia, a una sessantina di chilometri da Bordeaux, sull’Oceano Atlantico. D’estate il clima è caldo e si fa il bagno anche nell’acqua fresca. Si può scegliere una delle ante spiagge, Plage du Moulleau, Plage des Abatilles et des Arbousiers, Plage Pereire e Plage d’Eyrac, tutte molto tranquille. È il paradiso della vela e del kitesurf. Il lungomare è costeggiato da deliziose palazzine Liberty e da una fitta vegetazione. Ci si può divertire lungo piste ciclabili e nei numerosi locali e ristoranti. Tra le gite da non perdere, quella alla Duna di Pilat, la più alta d’Europa, tra i 100 e i 120 metri a seconda del vento. Si può arrivare in aereo a Bordeaux e noleggiare un’auto oppure guidare per circa 900 km dal confine italiano.

arcachon-francia-dune-atlantico

L’acqua non manca di certo nella zona dei laghi di Lappeenranta, nella Carelia finlandese, al confine con la Russia, una zona frequentata quasi esclusivamente dai locali e dai russi. Il lago più grande del Paese è quello di Saimaa (quarto in Europa per grandezza) sul quale si affacciano alcune deliziose cittadine: Imatra, Savonlinna e Mikkeli. È collegato attraverso dei canali ad altri laghetti minori che, nell’insieme, formano un grande arcipelago interno. Qui la natura la fa da padrona, con le sue spiagge selvagge, i suoi boschi e le piste ciclabili che li attraversano.

Chi cerca una vacanza all’insegna del relax, del barefooting e del benessere non resterà deluso. Tra tuffi nei laghi, pedalate e immancabili saune si tornerà a casa rigenerati. Nessuna folla di turisti e nessun rumore se non il cinguettio degli uccellini. Inoltre, essendo la Carelia così vicina alla Russia, vale la pena fare una gita a San Pietroburgo perché, solo passando da questa parte del confine, non si deve pagare il visto che altrimenti costerebbe intorno ai 250 euro. Per raggiungere Lappeenranta ci sono nuovi voli Ryanair in partenza da Bergamo.

lago-saimaa-finlandia-carelia

Chi ama la natura e il relax, può trascorrere l’estate nel Land meno conosciuto dell’Austria, il Burgenland. A poco più di un’ora da Vienna, due da Bratislava e a tre ore d’auto dal confine con Italia, questa zona collinosa è famosa per la produzione del vino. Grazie alla conformazione del territorio, ci sono anche tantissime piste ciclabili. Il clima del Burgenland è mite tutto l’anno e le estati sono molto calde. Si dice che qui ci siano almeno 300 giorni di sole all’anno.

Essendo una zona di confine (Ungheria, Slovenia e Slovacchia) è punteggiata di antiche fortezze e cittadelle difensive. Da non perdere, il castello di Bernstein, la fortezza di Forchtenstein, il castello di Lockenhaus, la fortezza di Riegersburg, il castello di Halbturn, il castello diroccato di Güssing.

Negli Anni ’80 casualmente, mentre scavano alla ricerca del petrolio, furono scoperte delle fonti termali le cui acque offrono incredibili benefici per la pelle e per le ossa. Da allora sono sorti diversi hotel con terme aperte alle famiglie. Anche i bambini qui possono immergersi nelle piscine di acque salutari e molte strutture hanno creato veri e propri parchi acquatici con piscine con le onde, controcorrente, scivoli d’acqua e tantissimi divertimenti. Ci sono anche zone accessibili solo agli adulti, dove viene praticato tranquillamente anche il naturismo. Il vantaggio di questa zona dell’Austria rispetto ad altre più note è economico: qui gli alberghi con formula all inclusive costano davvero poco. Alcuni italiani, che d’estate fuggono dalle spiagge affollate del Salento e della Sicilia, l’hanno già scoperta.

Le mete più insolite dove andare quest’estate per non trovare q...