Itinerario a Salerno, tra storia e incanto

Seguiteci a Salerno, alla scoperta dei principali monumenti della meravigliosa città campana, sede di importantissimi avvenimenti storici

Salerno è una grande e importante città delle regione Campania, capoluogo dell’omonima provincia e secondo comune per estensione con una popolazione di oltre centomila abitanti. Collocata in un contesto paesaggistico mozzafiato, la città di Salerno si trova sul litorale compreso tra la costiera Amalfitana e la costiera del Cilento e gran parte del suo incredibile territorio costiero è preservato dall’UNESCO.

Salerno è stata teatro di numerosissimi avvicendamenti storico-politici e conserva sul suo meraviglioso territorio le tracce del suo antico e affascinante passato. Tutto il centro storico è stato progressivamente restaurato a partire dagli anni novanta ed è diventato il centro della vita cittadina per via dei locali e delle bellissime botteghe artigianali.

Nel medioevo la città fu capitale del Principato di Salerno durante il lungo periodo di dominazione longobarda e ospitò la sede della celebre e prestigiosa Scuola Medica Salernitana, una dei primi istituti medici nella storia d’Europa. L’antica storia della città di Salerno è leggibile in modo vivido e tangibile nelle vie del suo magnifico centro storico, caratterizzato da magnifici palazzi perfettamente conservati. Gli edifici storici della nobiltà normanna, come gli splendidi palazzo Pinto e palazzo Fruscione, e le incantevoli chiese cittadine puntellano l’intricato reticolo di stradine del centro.

Vi consigliamo di fare un salto per ammirare uno degli edifici più importanti di Salerno, il teatro municipale Giuseppe Verdi, il quale fu realizzato alla fine del diciannovesimo secolo. Nell’ideare il teatro gli architetti Menichini e D’Amora si ispirarono al Teatro San Carlo di Napoli e il sipario che fu costruito al suo interno dal Morelli è considerato uno dei più belli d’Italia.

Il centro di Salerno presenta una varietà di stili architettonici davvero sorprendente, a testimonianza del complesso e stratificato passato della città campana: vi stupiranno certamente gli incantevoli edifici in stile Liberty, di cui troviamo bellissimi esempi nell’area vicino al porto, come lo splendido Palazzo Barone, o tra gli edifici che puntellano il lungomare Trieste: vi invitiamo ad ammirare la meravigliosa sequenza di palazzi che sorgono in questo lungo viale, tra i quali spicca il palazzo della Camera di Commercio.

Vi segnaliamo inoltre gli edifici pubblici realizzati durante il periodo fascista, per completare questa carrellata dedicata ai diversi stili architettonici della città di Salerno: esempi compiuti dell’architettura del ventennio, edifici quali la prefettura, il palazzo di Città, il palazzo di Giustizia e il liceo Torquato Tasso racchiudono tutte le caratteristiche dell’edilizia del regime. Fuori dal centro potrete trovare anche l’ex Sanatorio e l’ex seminario Pio XI, anch’essi esempi dell’architettura del ventennio.

La maggior parte delle chiese del centro storico risalgono all’Alto Medioevo e furono edificati nell’ambito di imponenti complessi monasteriali. Nel corso dei secoli molte di queste chiese subirono rimaneggiamenti, assumendo anche i tratti specifici dello stile barocco, il quale caratterizza moltissime delle loro facciate. Vi suggeriamo di visitare la cattedrale di Salerno, il più importante edificio religioso della città, risalente all’undicesimo secolo: edificata sulle vestigia di un antico tempio pagano, la cattedrale fu risistemata e rielaborata moltissime volte nel corso dei secoli, fino ad assumere l’aspetto incantevole di oggi. La chiesa è caratterizzata da uno splendido campanile arabo-normanno, costruito nel dodicesimo secolo.

Tra i numerosissimi edifici religiosi presenti sul territorio di Salerno vi consigliamo di visitare le Chiese di Sant’Andrea de Lavina e di Santa Maria de Lama, fulgidi esempi di architettura normanna, e la chiesa del Santissimo Crocifisso, capolavoro longobardo del Duecento. Un altro importante edificio religioso della città è senza dubbio la chiesa di San Giorgio, costruita nel diciottesimo secolo e riconosciuta all’unanimità come la più bella chiesa barocca della città: al suo interno sono conservate moltissime reliquie, tra cui quelle le reliquie di Santa Tecla, la celebre martire di Salerno.

Itinerario a Salerno, tra storia e incanto