Itinerario enogastronomico nelle terre del vino Montepulciano d’Abruzzo

Giulianova, Teramo, Roseto degli Abruzzi: itinerario lungo la via del celebre vino oggi al suo cinquantesimo compleanno

È una regione meravigliosa, l’Abruzzo. Qui l’azzurro del cielo abbraccia colline verdissime, e un mare incontaminato. E, qui, nascono straordinari prodotti enogastronomici, vere e proprie eccellenze esportate in tutto il mondo. Un esempio? Il vino Montepulciano d’Abruzzo, ed è nel suo territorio che intendiamo condurvi.

La produzione del Montepulciano d’Abruzzo – che ha festeggiato i suoi 50 anni all’edizione Vinitaly del 2018 – avviene tra le colline intorno a Teramo e fino alle pinete e i vigneti che abbracciano il litorale. Per percorrere questo originale itinerario al profumo di vino si parte da Giulianova, antichissima città fortificata che – un tempo – era una colonia romana dall’importante porto mercantile e militare. La città a quadrilatero, retaggio di quel che si vede ora, fu costruita nel 1470. Era circondata da altissime mura e torri di difesa, che rimasero in piedi fino al 1860. Il Centro Storico mantiene ancora oggi l’antica struttura viaria, una struttura che nel XV secolo era molto rara e che è il cuore di una città ora suddivisa tra il Lido, balneare e turistico, l’Annunziata e il paese vero e proprio, sulla cima del colle.

Giulianova, sulla via del Montepulciano d'Abruzzo

A 30 km da Giulianova, Teramo sorge alle pendici del Gran Sasso. È dominata dal profilo della Cattedrale, che è stata eretta in epoca medioevale ed è la più imponente tra le tante chiese che dominano la città. Tra i santuari e le chiese coi loro affreschi, tra il sito archeologico con un anfiteatro e un teatro romano e le tante testimonianze artistiche e culturali, anche Teramo – come altra città e cittadina che l’itinerario tocca – è ricca di cantine, in cui degustare il vero Montepulciano d’Abruzzo DOC.

Teramo, sulla via del Montepulciano d'Abruzzo

Infine, discendendo la Valle del Vomano, si raggiunge Roseto degli Abruzzi. Ci si arriva dopo aver sfiorato significativi esempi d’architettura e d’arte sacra, e dopo aver percorso la costa. La campagna circostante è ricca di cantine in cui vivere indimenticabili degustazioni, mentre la cittadina è un invito al relax, ai lunghi bagni in mare e alle passeggiate sul bagnasciuga. Poco lontano, nel borgo di Montepagano, tra luglio e agosto va in scena ogni anno la Mostra dei Vini Tipici, la manifestazione agroalimentare più antica di tutto l’Abruzzo. Perché qui, il vino, è una cosa seria.

Itinerario enogastronomico nelle terre del vino Montepulciano d&#...