I borghi di mare più belli d’Abruzzo

Sulle cime dei monti a ridosso del mare abruzzese sorgono alcuni borghi molto pittoreschi

L’Abruzzo è una regione conosciuta soprattutto per i parchi, i monti e il suo entroterra, ma ha anche una costa affacciata sul mare lunga ben 130 chilometri. Le montagne abruzzesi si interrompono bruscamente per gettarsi nel mare. E sui cucuzzoli dei monti sorgono alcuni dei borghi più belli.

Primo fra tutti, San Vito Chietino. Si erge su uno sperone roccioso affacciato sulla Costa dei Trabocchi. Il trabocco più antico è quello di Punta Turchino, descritto anche da Gabriele d’Annunzio in uno dei suoi più celebri romanzi, Il trionfo della morte. Il borgo racchiude numerosi punti di interesse, come l’eremo dannunziano o l’eremo delle Portelle, dove soggiornò s’Annunzio nell’estate del 1889. Da vedere anche la cinta muraria, il sito archeologico di Murata Bassa, numerose chiese e alcuni splendidi palazzi monumentali come Palazzo Tosti, Palazzo Renzetti, Palazzo d’Onofrio, Palazzo Altobelli e alcune case Liberty.

Più che un borgo, Città Sant’Angelo, nella lista dei Borghi più belli d’Italia, è una cittadina e bisogna cercare il centro storico facendosi largo tra gli edifici più recenti sorti sulla collina. Da un belvedere naturale su cui è stato costruito il borgo, si gode di una vista magnifica sui monti della Maiella, del Gran Sasso e sulla costa di Pescara. Con una pianta a spina di pesce, la struttura urbanistica è medievale, come appare dalla serie di stradine chiamate “ruve”, che intersecano il lungo corso che taglia in due il centro storico.

Il borgo di Rocca San Giovanni, in provincia di Chieti, sorge tra collina e mare ed è circondato da uliveti, vigneti e aranceti affacciati sulla Costa dei Trabocchi. Il borgo spunta su uno sperone roccioso ed è circondato da mura del XIII secolo ancora in parte visibili e su cui è possibile passeggiare grazie a un delizioso camminamento. Nel centro storico si visitano la Chiesa di San Matteo, in stile Romanico, dove sono visibili le originarie arcate gotiche; l’ottocentesco Palazzo comunale e il torrione medievale che fa parte della cinta muraria. Il borgo ha interessanti edifici ottocenteschi, come Palazzo Colizzi, quasi tutti con grandi giardini interni e qualcuno con balconi di ferro battuto affacciati sui vicoli.

I borghi di mare più belli d’Abruzzo