Cosa visitare in Nuova Zelanda

In Nuova Zelanda ci sono luoghi da visitare sparsi in tutto il territorio: da Auckland al Fiordland National Park

Il tour della Nuova Zelanda, vista la vastità del territorio che include isole e isolette, non si limita solo all’esplorazione di vulcani, laghi e spiagge, ma si estende a tantissimi musei, giardini zoologici e tanto altro.

Auckland è una meta che deve essere visitata a tutti i costi; situata a nord della Zelanda, si erge su un territorio a prevalenza vulcanica e dove è possibile visitare tantissimi laghi, isole e lagune. Il vulcano più grande è il Rangitoto alto 260 metri, simmetrico e caratterizzato da un suolo acido.

Le spiagge di questa regione sono molto particolari, come ad esempio Muriwai. Si tratta di un lido caratterizzato da una sabbia nera. Anche Mission Bay, raggiungibile a piedi, in bus o in bici, è una meta da non escludere durante il tour della Nuova Zelanda. Lungo il sentiero che la costeggia si può anche noleggiare un kayak oppure pernottare una rilassante uscita a pesca.

nuova-zelanda-mission-bay_th_500

Il sud dell’isola è quello più ricco di mete da visitare. È proprio qui che si trova il Fiordland National Park. Un parco nazionale istituito nel 1952; si estende per circa 230 chilometri con una superficie totale di 1.200.000 ettari. All’interno è possibile visitare uno tra i fiordi più profondi al mondo, il Milford Sound, il quale si è formato durante l’era glaciale a seguito di intagli creati dagli stessi ghiacciai. Oltre a questo si può osservare il fiordo Doubtful Sound e il Dusky Sound.

Fiordland-National-Park_th_500

Il War Memorial Museum è un edificio a forte valenza estetica, storica e culturale. Costruito nel 1929 in memoria dei soldati caduti in guerra, presenta uno stile greco-romano, i lati dell’edificio hanno delle decorazioni che raffigurano papaveri e il fregio frontale riporta scene della prima e seconda guerra mondiale. All’interno sono allestite mostre sulla storia naturale della Nuova Zelanda, reperti militari, della cultura maori e opere di artigianato locale.

nuova-zelanda_th_500

Nella sala Scars of the Heart sono raccolte tutte le esperienze (lettere, oggetti, fotografie) di ex militari; la sala dedicata alla storia naturale contiene le specie della zona. Nella sala delle arti decorative si possono osservare oggetti, ceramiche, orologi, vetreria e altri prodotti realizzati nella regione. Infine, la visita al museo si conclude con la sala dedicata alla cultura maori dove sarà possibile osservare: incisioni decorative, canoe da guerra, tessuti, mantelli di piume, armi da caccia e altri utensili e vestiari tipici di questa cultura.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa visitare in Nuova Zelanda