Cosa vedere a Cambridge in mezza giornata

A un’ora da Londra, Cambridge è famosa per la sua università. Ma non c’è solo lo storico ateneo da vedere

Cambridge si trova a un’ora da Londra ed è famosa per la sua università. Ma a Cambridge non c’è solo lo storico ateneo da vedere.

Se decidete di visitare i dintorni della Capitale britannica, questa cittadina è un’ottima meta, anche solo per una visita di qualche ora.

Si raggiunge comodamente in treno oppure in auto e si arriva direttamente nel centro storico dove si trovano parcheggi a pagamento (il consiglio è di pagare e controllare l’ora di scadenza del parchimetro onde evitare che vi blocchino la macchina).

L’Università di Cambridge è quindi il cuore della città, del resto è una delle istituzioni più prestigiose e antiche non solo della Gran Bretagna ma del mondo, seconda solo a Oxford. Secondo la leggenda, infatti, fu fondata nel 1209 proprio da un gruppo di studenti (i fellows) fuggiti da Oxford.

Molti degli edifici più belli dal punto di vista architettonico, che si possono ammirare girando tra i vicoli del centro, fanno parte dell’università, che comprende ben 31 diversi college. I più famosi sono il King’s College, con la sua straordinaria cappella gotica, e il Trinity College (da non confondere con quello di Dublino). Da queste università sono usciti moltissimi personaggi illustri, la lista sarebbe lunghissima.

Girovagando tra le vie si giunge nella piazza del mercato, Market Square, con le bancarelle aperte tutti i giorni dalla 10 alle 16. Vale la pena curiosare tra i libri antichi e usati nella speranza di trovare qualche tomo con gli appunti di ex studenti celebri, ma anche per fare uno spuntino.

Le sedi universitarie hanno spesso dei bei giardini annessi, il più bello è il Giardino Botanico, che dista una ventina di minuti a piedi dalla piazza. Lungo il percorso si incontra lo splendido edificio del Pembroke College, tra i più antichi al mondo (metà del 1300), con la sua Old Court e la cappella che si possono visitare. Proseguendo non si può non notare il Fitzwilliam Museum la cui facciata ricorda un tempio greco e che espone al suo interno opere niente meno che di William Blake, Alfred Sisley e Tiziano.

Si passa davanti al vecchio ospedale, l’Old Addenbrooke’s Site, che oggi ospita le facoltà di Economia e di Biochimica e a numerosi altri edifici storici di mattoni rossi. Una volta giunti al Giardino Botanico, c in una delle tani si può riposare in una delle sale da tè oppure fermarsi ad ammirare lo sfavillante Grasshopper, l’orologio placcato d’oro 24 carati che si trova fuori dalla Taylor Library nel Corpus Christi College e che, per questo, viene anche detto Corpus Clock.

Non tutti sanno che Cambridge è la capitale mondiale di ‘punting’, una tecnica di navigazione lungo il fiume Cam a bordo di barchini detti ‘punt’ che vengono spinti usando una pertica. Il fiume è attraversato da deliziosi ponti ed è costeggiato da coloratissimi giardini di fiori.

Si può noleggiare un punt e remare lungo il Cam dove ammirare romantici scorci della storica Università di Cambridge, come il Bridge of Sighs – il Ponte dei Sospiri- , il Mathematical Bridge, e gli edifici del Clare College, uno dei più celebrati e fotografati college d’Inghilterra, della Wren Library, che ospita circa 75.000 libri, inclusa una sezione di volumi ancora intatti che facevano parte della collezione privata di Sir Isaac Newton, e della New Court, uno degli edifici più amati di Cambridge, soprannominato affettuosamente ‘Torta Nuziale’ per la sua originale struttura su più livelli.

cambridge-inghilterra-cosa-vedere-universita

Cosa vedere a Cambridge in mezza giornata