Cosa fare a Victoria, città britannica del Canada occidentale

Alcune cose da fare assolutamente a Victoria, elegante città canadese sull’isola di Vancouver. Un meraviglioso itinerario

Capitale della Columbia Britannica posta sulla punta estrema a sud di Vancouver Island, Victoria è un delle città più frequentate di tutto il Canada occidentale. Principale porta d’accesso dell’isola di Vancouver, Victoria si può raggiungere via mare con i traghetti provenienti dalle principali città portuali del Canada e Stati Uniti, in particolare seguendo la rotta che da Seattle raggiunge l’isola e poi Victoria, o in aereo con voli giornalieri in partenza da Vancouver e dall’aeroporto di Seattle per l’International Airport di Victoria, oltre a numerosi altri voli provenienti dalle maggiori città del continente americano e canadese, nonché dai principali aeroporti europei.

Victoria è una cittadina accogliente e ospitale che conserva da sempre un’atmosfera signorile e raffinata tipica della vecchia Inghilterra. Affacciata sul mare, questa città rivela splendide costruzioni storiche e strade fiancheggiate da innumerevoli case in stile vittoriano, giardini lussureggianti, gallerie d’arte e affascinanti sale da tè. Il Cragdarroch Castle, un castello del XIX secolo e il Parlamento della Columbia Britannica, sono siti interessanti che meritano una visita.

Una vacanza nella città di Victoria è d’altra parte un’occasione per visitare il villaggio galleggiante di Fisherman’s Wharf, fare una crociera panoramica di tre ore per ammirare le coste, scoprire la storia della città, e altre innumerevoli escursioni e avventure che sorprendono favorevolmente ogni visitatore che approda a Victoria. Ecco dunque alcune cose che si devono fare assolutamente in occasione di un soggiorno in questa meravigliosa città.

Scoprire il cuore storico della città di Victoria, conoscere le sue affascinanti origini e le sue meravigliose attrazioni architettoniche, così come gli splendidi edifici del periodo coloniale come quello che ospita il Royal BC Museum, un elegante palazzo costruito nel 1886 che oggi espone stimolanti mostre interattive sulla storia naturale e locale del paese. Interessanti le enormi collezioni d’arte e i cimeli appartenuti ai primi abitanti della Columbia Britannica così come i totem giganti e le abitazioni dei nativi americani esposti al Thunderbird Park.

Da lì si può raggiungere l’accademia di St. Anna, centro educativo nel periodo britannico e oggi distretto tecnologico e innovativo, circondato da bei giardini e spazi verdi. Da non perdere nel quartiere di Rockland, a circa 25 minuti a piedi dal centro della città la Art Gallery of Greater Victoria, all’interno di un antico palazzo del XIX secolo, e la casa d’infanzia dell’artista canadese Emily Carr, nata a Victoria nel 1871. L’occasione ideale per vedere gli interni originali di una casa in stile vittoriano e le opere paesaggistiche della pittrice, oltre ai capolavori dei più famosi artisti canadesi e un’ampia collezione di arte asiatica.

Concedersi un trattamento reale nel maestoso Fairmon Empress. Un must per chi si reca in vacanza in questa città è la degustazione del tè pomeridiano nel famoso e fascinoso albergo che in passato ha accolto ospiti illustri e sovrani provenienti da tutte le diverse parti del mondo. Una tradizione che è iniziata quando l’hotel è stato aperto il 20 gennaio 1908. Affacciato sul porto interno di Victoria, questo edificio in pietra e mattoni è stato progettato dall’architetto Francis Rattenbury e rappresenta l’essenza e la maestosità dell’architettura britannica.

Entrando nell’atmosfera sofisticata del Lobby Lounge, un elegante ristorante impreziosito da colonne classiche in stile romano, verrete accolti da eleganti tavoli con teiere di porcellana e una selezione di 21 squisite miscele accompagnate da dolcetti e prelibatezze degni di una regina. Sorseggiare dalle preziose tazze reali il famoso tè dell’imperatrice è la quintessenza di Victoria ed è un rito di passaggio qui nel Pacifico nord-occidentale. Per chi desidera trattenersi per l’aperitivo, la sera, la Lobby Lounge si trasforma in un vivace e sofisticato cocktail bar con divertente musica dal vivo e un’ampia selezione di cocktail, ottimi vini e gustose birre artigianali locali.

Passeggiare tra i fiori di Butchart. Distanti una trentina di chilometri dalla cittadina, sono un vero e proprio paradiso per gli appassionati delle attività all’aria aperta. Considerati come i giardini più belli del mondo, questi vennero creati all’inizio del Novecento da Jennie Butchart, che ha voluto ripristinare la bellezza naturale di un’antica cava di pietra. I giardini di Butchart accolgono ogni anno migliaia di visitatori da tutto il mondo, 55 ettari di percorsi di pietra fiancheggiati da una varietà di fiori, piante, arbusti e alberi offrendo piacevoli camminate tra le più importanti culture del mondo.

Meraviglioso il giardino dedicato alle rose, con i suoi profumi e i suoi colori mentre nelle sere d’estate i sentieri floreali si trasformano in luoghi magici illuminati da migliaia di luci colorate e animati da una serie di eventi teatrali e musicali. Visitare il Fisherman’s Wharf, una delle gemme nascoste di Victoria poco fuori dal centro città, sull’ Inner Harbour. Una destinazione marina esclusiva dove poter passeggiare lungo le banchine per ammirare le coloratissime case galleggianti o assaggiare le specialità di mare appena pescate in uno dei tanti ristorantini o acquistarne di fresche fuori presso il porto.

Nei mesi estivi, a Victoria è’ possibile fare un giro in kayak o un eco tour guidato nel cuore dello stretto per scorgere le foche che giocano nelle acque vicine e dar loro da mangiare, o avvistare balene e ammirare meravigliosi spettacoli acquatici. Si può inoltre assistere all’Harbour Ferry Ballet, un originale e divertente balletto acquatico dove le navi danzano al ritmo di musica classica e che da circa 25 anni attira visitatori e turisti da tutto il paese.

Cosa fare a Victoria, città britannica del Canada occidentale