Cosa fare a Lloret de Mar, in Spagna, tra movida, natura e arte

Vacanze a Lloret de Mar, località della costa orientale della Spagna, famosa per la sua movida, le spiagge, lo splendido ambiente naturale e l’arte modernista.

Lloret de Mar è una suggestiva città da quasi 40.000 abitanti situata sulla Costa Brava tra Girona e Barcellona in Catalogna, precisamente nel distretto amministrativo di Selva. La città offre le meraviglie della costa catalana con meno affollamento e a prezzi più contenuti rispetto alle località più famose come Barcellona, anche se negli ultimi anni il grande afflusso turistico sta progressivamente assimilando le aree durante la stagione estiva.

Conosciuta in tutta Europa come il cuore della movida e della vivacità estiva spagnola, Lloret de Mar è una meta molto ambita anche per il meraviglioso ambiente naturale che la circonda, ricco di percorsi dedicati alle mountain bike, e le straordinarie attrazioni culturali che si possono visitare sul suo territorio, in particolare le strutture tipiche della scuola modernista catalana.

Le origini storiche di Lloret de Mar si perdono nelle vicende delle prime comunità di iberi che si stabilirono su tutto il territorio costiero catalano e che successivamente vennero inglobate nel processo di romanizzazione che portò alla fondazione del centro di Laurentum. Nel corso dei secoli la città divenne per la Spagna un importante porto sul Mediterraneo, riconosciuto e dotato di grande autonomia già ai tempi di Carlo Magno, per poi subire numerosi attacchi e razzie di pirati fino al pieno Seicento.

Dopo anni di relativa stasi, l’Ottocento e il Novecento portarono grande sviluppo a Lloret de Mar con il ritorno dei cosiddetti Indianos, i discendenti degli immigrati negli Stati Uniti che dopo aver fatto fortuna tornarono in Spagna e diedero un grande contributo all’espansione di Lloret, realizzando a loro spese nuove strutture e la riqualificazione del centro storico.

Oggi Lloret de Mar è una meravigliosa località turistica, che nasconde molti segreti e spesso viene ricordata solo per le sue spiagge, tra le più note dei dintorni di Barcellona. In questa guida scopriremo le mete più interessanti e le attrazioni da non perdere in un viaggio a Lloret de Mar in Spagna tra divertimento, natura e arte.

Quando si parla di Lloret de Mar si pensa immediatamente alle sue spiagge e alle sue attrazioni legate alla movida; e in effetti buona parte del centro si trasforma nei mesi estivi un una grande area turistica dove poter divertirsi e rilassarsi dalla mattina a notte fonda, con moltissimi bar e locali dove bere qualcosa, ottimi ristoranti che offrono il meglio della cucina catalana e numerose discoteche dove poter ballare fino a notte inoltrata.

Appena oltre gli ultimi edifici del centro, in direzione sud, si apre la grande spiaggia di Lloret de Mar, una magnifica distesa di sabbia chiara lunga due chilometri che si tuffa in uno splendido mare, premiato per più anni di seguito dalla Bandiera Blu per la qualità dell’acqua. La spiaggia è per buona parte libera e vi si può accedere in qualsiasi momento della giornata.

Le altre due spiagge più famose di Lloret sono Fenals e Cala Boadella e si trovano più a ovest rispetto alla spiaggia di Lloret, appena oltre il promontorio di Punta d’en Rosaris. Entrambe le spiagge sono situate all’interno di suggestive calette che le proteggono dal vento e dalle onde, rendendole molto adatte per fare una nuotata in tranquillità o per dedicarsi allo snorkeling e ammirare le meraviglie sottomarine del fondale roccioso.

Bisogna ricordare che essendo appena fuori dal centro di Lloret de Mar non sono presenti bar o locali per cui per mangiare qualcosa bisogna tornare in centro oppure portare tutto l’occorrente per un bel pic nic sulla spiaggia. Fuori città c’è anche un parco acquatico dal suggestivo nome di Water World, con piscine ed emozionanti scivoli.

Alle spalle della spiaggia di Cala Boadella si possono visitare i meravigliosi giardini di Santa Clotilde, una magnifica area verde realizzata all’inizio del Novecento come prima applicazione delle intuizioni dell’architettura modernista catalana. Passeggiare per il parco è uno splendido sentiero per tornare verso il centro di Lloret dopo essere stati a fare il bagno e ammirare la bellezza delle piante secolari.

In centro a Lloret si possono visitare alcune interessanti strutture moderniste, come la chiesa di Sant Romà e la casa di Nicolau Font i Maig, e i principali musei della città, come il Museo marittimo e il Castello di Sant Joan.

Il Museo marittimo, ospitato all’interno di una struttura tipicamente modernista, è una sorta di monumento che celebra il rapporto tra Lloret de Mar e il mare, grazie ad una raccolta di numerosissimi reperti che ripercorrono la vicenda della città attraverso le storie dei pescatori e dei marinai che qui hanno vissuto.

Il Castello di Sant Joan è invece l’antica fortezza, risalente all’XI secolo, che per secoli ha difeso la città dagli attacchi dei pirati e dei predoni che arrivavano dal mare. Situato tra la spiaggia di Fenals e quella di Lloret de Maroggi il castello è un museo all’aperto dove conoscere la storia antica della città e dove poter ammirare lo splendido panorama che si apre da questo punto rialzato.

Una realtà curiosa e divertente da non perdere a Lloret de Mar è il Museo dei gatti, una incredibile collezione dedicata ai nostri amici felini composta da oltre 10.000 pezzi tra statue, dipinti, automi e ogni altra rappresentazione di un gatto mai realizzata.

Un’altra interessante attrazione di Lloret è il cimitero Modernista degli Indianos, il cimitero degli abitanti di Lloret che tornarono dagli Stati Uniti e finanziarono grandi opere di ammodernamento della città, realizzato nelle incredibili forme dell’architettura modernista catalana. Visitare il cimitero è come vedere una serie di piccole Sagrada Familia che adornano le cappelle delle famiglie degli Indianos.

Gli appassionati di escursioni e di camminate nella natura possono trovare a Lloret de Mar due percorsi del Grande Randonnée, la rete di sentieri che attraversano l’Europa, e in particolare il GR92TR11 e il GR92TR12 che permettono di raggiungere le località di Tossa de Mar e di Tordera addentrandosi nei magnifici boschi attorno alla città.

Cosa fare a Lloret de Mar, in Spagna, tra movida, natura e arte