Quando viene aperto eccezionalmente il castello di Vaduz

Simbolo del Principato del Liechtenstein, il castello di Vaduz apre le porte al pubblico solo una volta all'anno

Simbolo indiscusso del piccolo Principato del Liechtenstein, il castello di Vaduz domina dall’alto di una verdeggiante collina la capitale, scrigno di tesori unici. Lo si può raggiungere a piedi, attraverso un sentiero romantico e suggestivo immerso in uno scenario paesaggistico da sogno, incastonato tra le Alpi, che trasforma i visitatori nei protagonisti di una fiaba senza tempo.

La storia del castello di Vaduz

Attualmente di proprietà della famiglia principesca, il castello di Vaduz è in realtà un’antica cittadella medievale costruita con molta probabilità dai conti von Werdenberg-Sargans a scopo difensivo nel XII secolo, poi ampliata nel XVI e XVII secolo.

Della costruzione originaria sono oggi visibili il mastio centrale, risalente al XII secolo, e e gli edifici sul lato est, che rappresentano la parte più antica della struttura. Il torrione fu utilizzato come abitazione a partire dal 1285. Nell’alto medioevo è stata realizzata anche la cappella dedicata a Sant’Anna, il cui altare principale appartiene al periodo tardo-gotico.

Durante la guerra sveva (1499), l’edificio venne distrutto nell’incendio ad opera dalle truppe della Confederazione Elvetica, poi, dopo alcuni interventi di restauro, venne venduto ai conti di Sulz, che si impegnarono per migliorarne la funzione militare strategica nella zona. Successivamente, fu acquistato dal conte Kaspar von Hohenems, che ne fu proprietario dal 1613 al 1640, preoccupandosi dell’espansione del lato ovest della fortezza.

Il castello entrò in possesso della famiglia principesca nel 1712 e l’ala ovest funse da residenza ufficiale del governatore locale fino al 1732. Tuttavia, l’edificio divenne sempre più fatiscente e cadde in rovina fino all’ampio restauro avvenuto durante il regno del principe Giovanni II, tra il 1905 e il 1912. In seguito, venne ulteriormente ampliato per ordine de principe Francesco Giuseppe II, che rese il castello nuovamente abitabile. Dal 1938, il castello è la residenza ufficiale della famiglia principesca, e per tale motivo non è aperto al pubblico.

Quando apre eccezionalmente il castello di Vaduz

Benché non sia accessibile al pubblico, poiché dimora dei membri della famiglia sovrana del Liechtenstein, il castello di Vaduz viene aperto una volta all’anno, in occasione della “Fürstenfest” (Festa del Principato).

La festa nazionale viene celebrata il 15 agosto con una funzione religiosa officiata dall’arcivescovo nella cappella privata del maniero. Per l’occasione, i giardini vengono aperti ad adulti e bambini, offrendo l’opportunità di assistere a un favoloso spettacolo di fuochi d’artificio in un ambiente assolutamente fiabesco.

Negli altri periodi dell’anno è comunque permesso ai visitatori di passeggiare lungo il perimetro dei giardini e ammirare il castello da vicino, mentre gli amanti del vino possono partecipare a una degustazione delle pregiate etichette del principe presso la “Hofkellerei”.

Quando viene aperto eccezionalmente castello Vaduz

Il castello di Vaduz, simbolo del Liechtenstein

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quando viene aperto eccezionalmente il castello di Vaduz