5 cose da vedere a Salonicco, dalla Grecia antica a oggi

Un viaggio tra le ricchezze di Salonicco, cosa vedere in una delle città più belle della Grecia dove monumenti e musei raccontano il suo passato glorioso

La Grecia è la culla della civiltà europea e accoglie numerose città dal valore storico e artistico inestimabile. Una di queste è l’antica Salonicco, fondata nel 316 a.C. dal re di Macedonia Cassandro e conosciuta nel passato con il nome di Tessalonica. Città dalle numerose tracce storiche, in questo viaggio ripercorreremo parte della sua storia, fino ad arrivare ai giorni nostri, attraverso 5 siti da non perdere.

La Chiesa di San Demetrio, patrono di Salonicco
Nella strada Agiou Dimitriou si trova la splendida Chiesa di San Demetrio. Pensate che risale al V secolo ed è stata edificata esattamente sul luogo in cui, almeno secondo la tradizione, venne ucciso il santo. Ammirate l’ordine della facciata e il campanile poi entrate per capire perché anche questo sito è entrato a far parte della lista dei Patrimoni dell’umanità Unesco nel 1988. In questa chiesa sono custoditi numerosi mosaici di antichissima data (alcuni risalgono alla creazione della chiesa) e di rara fattura che ci raccontano la vita del santo, ma non mancano molti affreschi ritraenti il Cristo e gli Evangelisti.

Le ricchezze di Galerio
L’imperatore romano Galerio governò dal 293 al 311 d.C. e proprio a Salonicco fece costruire numerose opere. Anzitutto, arrivate in strada Filippou e ripercorrete i passi dell’imperatore romano camminando sotto il suo Arco di trionfo che venne edificato dopo la vittoria contro i Sassanidi nel 297 d.C. Proseguite verso il suo Mausoleo, detto anche Rotonda di Galerio, un grande componimento artistico che una volta doveva risplendere di gloria.

Purtroppo alcune aggiunte fatte nei secoli successivi, come l’abside di matrice cristiana e la struttura a moschea di metà XVI secolo, sono andate perdute o comunque sono molto danneggiate, ma ciò non toglie importanza storica e artistica al Mausoleo. Infatti, se entrate e osservate la cupola vedrete una serie di affreschi il cui colore è ancora vivo quasi come un tempo: appartengono ai primi secolo dell’era cristiana e sono talmente importanti che hanno contribuito a far rientrare anche questo sito tra i Patrimoni dell’umanità Unesco.

La Torre bianca, simbolo della città
Uno dei simboli di Salonicco si trova nella sua parte bassa, o Kato Poli, ed è rappresentato dalla Torre bianca. Questo alto bastione di pietra presenta delle merlature sulla sommità e ha l’aspetto imponente di una struttura difensiva. Infatti, rientrava nella cinta muraria che in passato proteggeva la città e secondo alcuni studiosi tale monumento risalirebbe al XV secolo (anche se secondo altri è di epoca più recente e sarebbe stato costruito nel XVI secolo dal sultano Murad II). All’interno della torre troverete una sezione del Museo civico di Salonicco e avrete la possibilità di salire fino in cima per godere di una vista panoramica sulla città.

Il Museo archeologico
Per iniziare a mettere piede nel passato di Salonicco bisogna visitare il suo Museo archeologico, dove avrete a disposizione le migliori collezioni della città. Pensate che in una delle aree espositive vi troverete di fronte agli oggetti funebri relativi alla tomba di Filippo II di Macedonia, niente meno che il padre di Alessandro Magno. Nella sezione dell’antichità si trovano molti oggetti che venivano utilizzati nella quotidianità come quelli di lavoro o il vasellame di ogni genere. Vi è, poi, una sezione dedicata alla lavorazione dell’oro, molto interessante e suggestiva, e infine è da menzionare anche il bellissimo vaso di Derveni, risalente probabilmente all’epoca di Filippo II.

Il centro scientifico “NOESIS”
Come ultima tappa vi segnaliamo il Centro della scienza e museo della tecnologia che si trova nel quartiere Thermi, nella parte sud della città e che è raggiungibile in taxi o in autobus. Scoprite anche l’anima avveniristica di Salonicco, visitando tutte le esposizioni di carattere scientifico come quelle che vi renderanno protagonisti di un viaggio nello spazio, mentre una sezione molto affascinante è quella che riguarda la tecnologia degli antichi greci: qui sono esposte alcune opere tecnologiche secondo le descrizioni che i greci ne hanno dato e che per tradizione si sono tramandate fino ai giorni nostri.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 cose da vedere a Salonicco, dalla Grecia antica a oggi