In camper con i bambini: un manuale di consigli e dritte

Consigli per viaggiare in camper con i bambini in tutta sicurezza. Seguite questi suggerimenti per evitare sorprese lungo il tragitto e fate passare una splendida vacanza alla vostra famiglia

Il camper è un’ottima soluzione quando si affronta un viaggio con i bambini. Infatti, per loro sopportare lunghe ore nel sedile posteriore della vostra auto è quasi una tortura e anche i mezzi molto comuni come treni e aerei, possono essere tutt’altro che piacevoli. Al contrario il camper può essere il mezzo perfetto perché permette di gestire la vacanza come meglio volete e anche durante gli imprevisti, come ad esempio le lunghe code in autostrada, i bambini hanno comunque abbastanza spazio per muoversi. Nonostante i numerosi vantaggi, se si hanno figli piccoli, è importante seguire alcuni accorgimenti perché c’è sempre il rischio che la noia prenda il sopravvento e sapete bene quanto può essere difficile affrontare una situazione simile. Per questo motivo, abbiamo voluto condividere alcuni consigli per affrontare una vacanza in camper con bambini nella maniera migliore.

Innanzitutto è bene prepararsi nella giusta maniera, cercando di scegliere un camper leggermente più spazioso (in presenza di bambini i camper per 4 persone spesso non sono adatti per una famiglia con 2 figli). Inoltre, preoccupatevi di scegliere un itinerario adatto per tutta la famiglia, eventualmente coinvolgete anche i bambini nella scelta della destinazione. Vi sconsigliamo fortemente di improvvisare, cercate di prevedere invece molte soste durante il percorso dove i vostri figli possano divertirsi e scaricare la noia accumulata durante il viaggio. Passando invece al tragitto vero e proprio, assicuratevi di avere sempre a portata di mano dei giochi soprattutto per i tratti di strada più lunghi.

A volte basta qualche piccolo giocattolo di casa o dei fogli di carta e dei pennarelli per soddisfare le esigenze dei bambini all’interno del camper. Quando poi dovrete fermarvi, cercate di preferire i campeggi rispetto alle aree di sosta perché sono, generalmente, più forniti e dispongono di maggiori servizi. Inoltre, se dovete mettervi in marcia fin dalla mattina cercate di far fare ai vostri figli una colazione abbondante e, portate con voi sempre qualche spuntino insieme a dell’acqua perché potreste trovarvi anche a molti chilometri dalla stazione di rifornimento più vicina. Infine, cercate di non essere dei genitori troppo apprensivi, lasciate giocare i vostri figli con tranquillità e magari mettetegli in tasca un bigliettino con il vostro numero di telefono, spiegando che se dovessero perdersi devono entrare in un negozio e chiedere di chiamarvi.

In camper con i bambini: un manuale di consigli e dritte