Le conchiglie che non si possono raccogliere

Per una vacanza senza sorprese, è bene tenere a mente alcune regole. E non raccogliere le conchiglie o la sabbia laddove non è permesso

Se la raccolta delle conchiglie è uno dei passatempi preferiti da chi va in vacanza al mare (magari per realizzare poi un lavoretto con i propri bambini), è bene seguire con attenzione le regole, per evitare multe che possono essere davvero salatissime: il Codice della Navigazione prevede sanzioni fino a 9.296 euro per chiunque estragga “arena (sabbia), alghe, ghiaia o altri materiali nell’ambito del demanio marittimo o del mare territoriale, ovvero delle zone portuali della navigazione interna”. Ecco quindi che, riempire intere bottiglie con l’acqua di mare, con sabbia, ciottoli o conchiglie, potrebbe riservare una brutta sorpresa al conto in banca del trasgressore. Ovviamente, è permesso raccogliere un secchiello d’acqua di mare per farci un castello di sabbia, mentre è vietato riempirne taniche da portare a casa. Così come è vietato raccogliere “chili” di conchiglie o di sabbia per riempire i propri vasi o i propri acquari.

Ma non solo solamente mare e spiaggia ad essere interessati dai divieti e da eventuali – pesantissime – sanzioni. Anche chi sceglie la montagna, deve prestare attenzione alla legge: ci sono infatti erbe e fiori la cui raccolta è vietatissima, e altre per cui è necessaria una particolare autorizzazione. Attenzione quindi alle norme regionali e, se ci si trova in un parco protetto, alle regole a cui è sottoposto. Le stesse regole, inoltre, valgono anche per un’attività diffusissima come la raccolta dei funghi.

Del resto, una regola alla raccolta – soprattutto di sabbia e conchiglie – si era resa necessaria, per evitare situazioni come quella che la Sardegna, fino a un paio d’anni fa, viveva. L’isola italiana, infatti, era vittima di una vera e propria depredazione, con turisti sorpresi con trolley pieni di conchiglie e manciate di bottigliette piene di sabbia (c’è chi ha provato a portarsi a casa ben 25 chili di sabbia e graniti, e chi è stato sorpreso con 600 grammi di conchiglie e bianchissimi sassolini).

Che si sia al mare come in montagna, nel dubbio la soluzione è solo una: lasciare ogni cosa al suo posto, e limitarsi a scattare una fotografia a quella conchiglia così bella o a quella sabbia dal colore tanto particolare.

Le conchiglie che non si possono raccogliere