Lo spettacolo delle aurore boreali

Immagini meravigliose di questo fenomeno tipicamente invernale

Il momento migliore per vedere le aurore boreali è quando il sole ragginge il picco dell’attività magnetica solare, in un ciclo che ricorre ogni undici anni. In accordo con studi della Nasa, questa periodicità ricade proprio quest’anno.

Le immagini che rappresentano questi fenomeni sono uniche, sia a Sud sia Nord del mondo, in un caso si hanno le aurore boreali nell’altro le aurore australi. In parole povere si tratta di eventi causati dall’interazione di particelle cariche di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre.

I raggi di luce iniziano a 100 km sopra la superficie terrestre e si allungano verso l’alto, per centinaia di chilometri. Una curiosità: durante l’apparizione di un’aurora, si possono sentire sibili, si tratta di suoni elettrofonici.

L’aurora boreale da quest’anno è a portata di smartphone: ci ha pensato l’ente del turismo norvegese Visit Norway che ha appena lanciato un’applicazione ad hoc per tutti coloro che quest’inverno partiranno alla ricerca delle affascinanti luci del Nord.

Con l’applicazione Norway Lights i cacciatori delle “luci del Nord” avranno suggerimenti per capire se le aurore sono attese in un determinato giorno oppure no. I posti dove si vedono meglio aono a Nord e verso la costa dove il cielo ha maggiore probabilità di essere più limpido: le Isole Lofoten, Tromso e Capo Nord.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lo spettacolo delle aurore boreali