I laghi di Monticchio, specchi d’acqua nel panorama del Vulture

In Basilicata, due laghi da scoprire in cima ad un vulcano spento

Nel cratere ormai inattivo dell’antico vulcano del Monte Vulture, si trovano due specchi d’acqua di rara bellezza. Sono i Laghi di Monticchio, nella Riserva del Vulture in Basilicata, un vero spettacolo naturale da non perdere se avete in programma una vacanza in terra lucana. Un luogo suggestivo da aggiungere all’itinerario: i due verdeggianti laghi, di diverse dimensioni, prendono il nome dal comune in cui sono ubicati, Monticchio in provincia di Potenza.  Vengono chiamati anche Lago Piccolo e Lago Grande di Monticchio. Non sono soltanto diversi per grandezza, come è noto, ma anche per il colore delle loro acque. Il Lago Piccolo è verde bosco, mentre quello più grande si avvicina molto al verde militare. Salire quassù è un’esperienza incredibile: il panorama, dall’alto di questi laghi vulcanici, è davvero mozzafiato.

Cosa fare nei dintorni

I laghi di Monticchio sono il paradiso per gli amanti della natura. Nei dintorni, le attività outdoor sono davvero molte. La passeggiata nel bosco che circonda i laghi, è adatta a tutta la famiglia: si percorre il sentiero del Lago Piccolo, tra faggi, aceri, carpini e frassini. Nella riserva naturale che si sviluppa intorno al Lago Grande, invece, potrete ammirare una varietà molto rara di farfalla notturna: la Bramea di Harting. Sempre dal Lago Grande, è possibile noleggiare un pedalò e andare alla scoperta delle meraviglie del lago in tutta tranquillità, tra cui la splendida Ninfea Alba.

Non solo natura: arte e cultura a Monticchio

Dopo aver respirato a pieni polmoni in mezzo ai boschi, e aver goduto del sano relax dei laghi, vale la pena di fare una passeggiata tra le viuzze del centro storico di Monticchio che pullula di botteghine artigiane, trattorie e localini.  Da visitare anche l’Abbazia di San Michele Arcangelo, il cui candore spicca tra la vegetazione (la si vede dalle sponde del Lago Piccolo, guardando un po’ all’insù), e dove si trovano la Grotta dell’Angelo in cui sono conservati preziosi mosaici bizantini e una piccola “acquasantiera naturale” dove sgorga acqua benedetta e il Museo di Storia Nazionale del Vulture in cui si ripercorrono i 750 mila anni di storia dell’antico vulcano. Meritano una visita anche i resti del Castello di Monticchio, d’epoca pre normanna, uno dei castelli più antichi della zona, e la vecchia Abbazia di Sant’Ippolito.

Enogastronomia locale: cosa gustare ai Laghi di Monticchio

Cosa mettere nel piatto durante questa tappa in Basilicata? Tante le specialità gastronomiche della tradizione lucana da gustare ai Laghi di Monticchio: dai formaggi e salumi locali, la selvaggina, e i legumi. Tra le prelibatezze da assaggiare c’è sicuramente il “Canestrato di Moliterno”, un formaggio a latte misto di capra e pecora e con una piccola percentuale di latte vaccino; il “Casieddu”, una cacioricotta di capra. E poi ancora le “Legane” ai legumi, una pasta e ceci rustica e saporita della zona.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I laghi di Monticchio, specchi d’acqua nel panorama del Vulture