Grüner See, il lago austriaco che esiste solo quattro mesi l’anno

In Stiria, l'incredibile spettacolo del "lago verde" che si riempie solo in primavera, al sciogliersi della neve

In Stiria, regione dell’Austria del sud-est con Graz per capitale, esiste un lago unico al mondo. Per la verità, non esiste neppure sempre: solo per quattro mesi l’anno lo si può ammirare, e la sua storia ha dell’incredibile.

È il lago di Grüner See e, per vederlo, è necessario arrivare a Tragoess in primavera. A seconda delle stagioni, infatti, è un lago oppure un parco. Il panorama cambia sempre e solamente in primavera, quando la neve disciolta proveniente dalle montagne circostanti – e alimentata da sorgenti sotterranee – confluisce nella conca in cui il parco sorge, trasformandolo in uno spettacolare laghetto alpino.

Grüner See, il lago austriaco che esiste solo quattro mesi l'anno

Così, armati di muta e bombola d’ossigeno, i sub si immergono nelle sue acque pronti a vivere un’esperienza che promette d’essere indimenticabile. Possono percorrere i sentieri del parco, attraversarne i ponti, sedersi su di una panchina, accarezzare l’erba. Tutto, ovviamente, sotto il livello dell’acqua. Un acqua che, grazie alla presenza dell’erba e delle foglie sottostanti, ha una particolarissima colorazione verde.

A luglio, ecco però che il lago scompare rapidamente. Un piccolo fiume si porta via le sue acque, e il parco torna in superficie. Fino alla primavera successiva. Quando il Tragoess è “solo” un parco, è la meta prediletta per le escursioni e per piacevoli camminate di montagna; quando l’acqua lo ricopre, è un lago profondo tra gli 1 e i 10-12 metri (a giugno, mese di massima profondità) con una temperatura che non supera mai i 7°. 

Sito ai piedi dello Hochschwab, la montagna più alta delle Alpi settentrionali della Stiria, il lago di Grüner See può essere inserito come gita giornaliera da chi soggiorna a Graz o a Linz. La prima è una splendida città facilmente raggiungibile dall’Italia, spesso utilizzata come tappa intermedia d’un viaggio verso Vienna. Il suo cuore è l’Hauptplatz, la piazza principale della vecchia città medievale, le cui viuzze sono tutto un susseguirsi d’architetture barocche e rinascimentali. Linz, a metà strada tra Salisburgo e Vienna, è invece attraversata dal Danubio, prevalentemente barocca e ricca di musei. Dedicati all’arte, o al futuro.

Due città da scoprire, esattamente come il lago verde più magico d’Europa.

Gruner See

 

Grüner See, il lago austriaco che esiste solo quattro mesi lR...