Dubai: le idee immortali di Zaha Hadid rivivono grazie all’hotel cubo

Il futuristico hotel di Dubai porta in vita il maestoso progetto di Zaha Hadid

Architetto, designer e accademica, Zaha Hadid è stata capofila e massima esponente della corrente decostruttivista, e dopo la sua morte le sue idee e il suo operato continuano ad ispirare le nuove generazioni. Del resto come potrebbe essere altrimenti? Basta guardare il suo avveniristico disegno oggi diventato realtà: il futuristico hotel cubo di Dubai.

Dubai: le idee immortali di Zaha Hadid rivivono grazie all'hotel cubo

Opus Tower a Dubai – Fonte iStock

L’archistar Zaha Hadid, prima e unica donna a ricevere il premio Pritzker nel 2004, aveva progettato tutto nel suo studio di Londra occupandosi, per la prima volta, di disegnare sia gli interni che gli esterni presentato un progetto completo in ogni sua forma.

E lo stile, di tutto l’edificio è inconfondibile: linee sinuose, superfici fluide e mai ortogonali. L’edificio, un hotel a cinque stelle, è destinato a cambiare per sempre lo skyline di Dubai. 

Situato nel distretto del Burj Khalifa, cuore pulsante della città, il ME by Melià Dubai è un albergo a 5 stelle distribuito su una superficie di 250000 mq e 95 metri di altezza e comprende 100 stanze, di cui 4 penthouse e un ristorante stellato. Il lussuoso hotel è ospitato all’interno di The Opus, la struttura progettata dall’archistar e di proprietà della società immobiliare Omnyat.

Non manca una palestra fitness di oltre 650 metri con attrezzi all’avanguardia per i più sportivi, così come chi viaggia per affari, potrà trovare all’interno della struttura sale riunione super accessoriate. E per chi è in vacanza ecco le proposte enogastronomiche di Central, il ristorante spagnolo gourmet dell’hotel.

Dubai: le idee immortali di Zaha Hadid rivivono grazie all'hotel cubo

Interni hotel ME Dubai – Fonte Meliá Hotel

Opus è formato da due torri e un ponte sospeso che vanno ad incorniciare un nucleo asimmetrico vuoto. Lo stile è inconfondibile: spazi estremamente luminosi, linee curve come spesso si trovano nel linguaggio dell’architetto iracheno, e un gusto per il minimalismo.

Inaugurato a Marzo, quello che è stato ribattezzato come l’hotel cubo è un capolavoro architettonico che porta i segni inconfondibili della regina della curve, la grandiosità dell’Opus di Dubai ci fa capire che l’edificio è destinato a diventare un simbolo della città. Grazie alla realizzazione di questo progetto Zaha Hadid torna a vivere a quasi quattro anni dalla sua scomparsa ricordandoci come tutte le sue opere, l’hanno resa, e la renderanno negli anni a venire, assolutamente immortale.

Dubai: le idee immortali di Zaha Hadid rivivono grazie all'hotel cubo

Interni hotel ME Dubai – Fonte Meliá Hotel

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dubai: le idee immortali di Zaha Hadid rivivono grazie all’hotel...