Valencia, la città d’Europa dove si vive meglio

La Capitale del Turia si proclama come la meta preferita dagli expat grazie all'ottima qualità della vita

È Valencia la prima classificata dell’Expat City Ranking 2020 che ha messo a confronto il Quality of Urban Living Index di ben 66 destinazioni in tutto il mondo.

La Capitale del Turia si proclama come la meta preferita dagli expat nel sondaggio annuale condotto da InterNations, il sito di informazione e networking per le persone che vivono all’estero, grazie all’ottima qualità della vita.

Il sondaggio si è basato sulle valutazioni di oltre 25 aspetti della vita urbana nelle grandi capitali europee e ha raccolto i pareri di più di 15.000 espatriati. Gli elementi di Valencia che gli intervistati hanno apprezzato maggiormente sono il clima mediterraneo, la qualità della vita, la salute, il rispetto per l’ambiente e le occasioni per sfruttare al meglio il tempo libero.

Il clima è uno degli aspetti più amati della città portuale spagnola con oltre 300 giorni di sole all’anno, un clima mite quasi in ogni stagione che ha ricevuto il massimo dei voti dal 73% degli intervistati.

Ma non soltanto. Il 93% degli expat si dichiara molto soddisfatto dalle possibilità offerte per il tempo libero e, su questo aspetto, incide l’impegno di Valencia per qualificarsi come città green e bike-friendly con 160 chilometri di piste ciclabili e 2 milioni di metri quadrati di giardini.

Nove expat su dieci premiano Valencia anche per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, la sua qualità e convenienza.

Non da meno il trasporto pubblico giudicato “molto buono”. Infatti, la Capitale della Turia persegue l’ambizioso obiettivo di “Città in 15 minuti“: garantire l’accesso ai servizi più importanti in un quarto d’ora favorendo l’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi e la pedonalizzazione delle aree urbane e riducendo il sovraffollamento degli spazi e gli spostamenti inutili.

Elevato grado di soddisfazione per la sicurezza personale per il 97% degli espatriati: Valencia ha ulteriormente investito in questa direzione implementando specifiche misure di sicurezza per fronteggiare la pandemia e rendere la destinazione sicura per residenti e turisti.

Ancora, Valencia si posiziona al quarto posto del “Getting Settled Index”, tra le destinazioni in cui è più facile stabilire nuove relazioni e abituarsi alla cultura locale grazie alla gentilezza e al sorriso dei valenciani.

Infine, la città spagnola si è convertita anche in un’ottima meta per lo smart working a favore di chi vuole provarne lo stile di vita senza pensare a un trasferimento definitivo: negli ultimi mesi si è, infatti, attrezzata per accogliere i professionisti con soluzioni flessibili e smart per lavorare da remoto godendosi tutti i vantaggi della località.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Valencia, la città d’Europa dove si vive meglio