Mercurio incontra il Sole, un fenomeno astronomico rarissimo

Tutti i dettagli per osservare il transito di Mercurio sul Sole

Oggi, 9 maggio 2016, all’ara di pranzo, esattamente alle 13:12 e 18 secondi, comparirà un oggetto nero apparire sul disco del Sole. Non si tratta di un fenomeno paranormale e neppure di un ufo in avvicinamento, bensì il pianeta rosso Mercurio che si posizionerà tra noi e il Sole. Sarà un piccolissimo puntino nero che in sette ore attraverserà la nostra stella da una parte all’altra.

Questo fenomeno è possibile perché è il pianeta più interno del sistema solare. Mercurio, il veloce messaggero degli dei, è in effetti il pianeta più veloce a compiere l’orbita attorno al Sole ma il più lento a compiere la rotazione sul suo asse, per questo è detto “pianeta pigro”.

La prima condizione per assistere allo spettacolo è quella di avere il cielo sereno. Secondo, il fenomeno non sarà visibile a occhio nudo, ci si dovrà dotare di un telescopio, almeno uno piccolo, ma occorrerà schermare la luce del Sole con un filtro da saldatore che attenui la luce, quello usato per osservare le eclissi.

Quello del transito di Mercurio davanti al Sole è un fenomeno astronomico molto raro, uno dei più importanti di quest’anno, si ricorda che il primo a osservarne il transito fu l’astronomo francese Pierre Gassendi il 7 novembre 1631. L’ultimo passaggio è stato tredici anni fa. Mercurio posizionerà tra il Sole e la Terra e apparirà come un piccolo neo sulla superficie luminosa. La fase centrale del passaggio sarà alle 16:55.

I più fortunati potranno notare anche il fenomeno della goccia nera: un effetto ottico per cui il disco del pianeta sembra deformarsi fino a formare la sagoma di una goccia che pende dal bordo del Sole.

L’Istituto Nazionale di Astrofisica sta organizzando in tutta Italia osservazioni rivolte al pubblico e alle scuole. A Roma l’associazione Reteastrofili organizza un’intera giornata al parco del Santuario del Divino Amore, sull’Ardeatina, per godere dello spettacolo fino al tramonto.

Mercurio incontra il Sole, un fenomeno astronomico rarissimo