Le 10 città candidate a Capitale italiana della cultura 2020

Scelte dalla Commissione per la Capitale italiana della cultura 2020 le dieci città finaliste. Ecco la lista.

Scelte dalla Commissione per la Capitale italiana della cultura 2020 le dieci città finaliste: in ordine alfabetico sono Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso. Il 16 febbraio 2018 sarà annunciata la vincitrice.

Le città della short list arrivano in finale superando le altre 21 candidate che hanno partecipato al bando del maggio 2017 e dovranno presentare il proprio progetto nel corso delle audizioni della Commissione.

La città vincitrice potrà rappresentare per un anno la nuova offerta culturale e turistica nazionale, attuando il proprio progetto grazie al contributo statale di un milione di euro.

“L’iniziativa, istituita con la Legge Art Bonus per il periodo 2015 – 2018 per valorizzare la progettualità delle candidate italiane a Capitale Europea della Cultura 2019 e divenuta stabile con la Legge di Bilancio 2018, è volta a sostenere e incoraggiare eventi e attività capaci di far recepire in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione, la creatività, l’innovazione, lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo”, spiega il sito del ministero dei Beni e delle Attività Culturali (MiBACT).

La Capitale italiana della cultura 2018 è Palermo, che si è aggiudicata il titolo grazie al suo progetto originale, di elevato valore culturale, di grande respiro umanitario e fortemente orientato all’inclusione alla formazione permanente, alla creazione di capacità e di cittadinanza, senza trascurare la valorizzazione del patrimonio e delle produzioni artistiche contemporanee. Per il 2019 non è ancora stata decisa nessuna città in rappresentanza della cultura italiana.

Le 10 città candidate a Capitale italiana della cultura 2020