Vacanze in Islanda: i consigli per un viaggio low cost

L'Islanda è una terra magica ma molto costosa: ecco alcuni consigli per andare in Islanda spendendo poco.

L’Islanda è una meta fiabesca e meravigliosa, ma c’è un piccolo dettaglio che, spesso, fa desistere chi vuole esplorarla: è molto costosa. A volte troppo. Ma nulla è impossibile e, con qualche semplice accorgimento, è possibile risparmiare godendosi una splendida vacanza: ecco qualche consiglio per visitare l’isola del ghiaccio con un viaggio low cost.

Il costo della vita in Islanda è molto più alto rispetto a molte altre mete europee e anche all’Italia: sia per gli alloggi che per i pasti, trovare un’alternativa economica può essere difficile. Ci sono però alcuni accorgimenti che permetteranno a chi è più avventuroso di visitare la terra del ghiaccio e del fuoco risparmiando.

Voli low cost per l’Islanda

Volare in Islanda dall’Italia è tutt’altro che economico. Le due compagnie islandesi che effettuano voli diretti dall’Italia sono Icelandair e Wow Air, la compagnia low cost locale: i biglietti devono essere prenotati con anticipo per trovare le tariffe migliori che durante l’estate non scendono sotto i 150-200 euro a tratta. Chi vuole risparmiare e ha tempo a disposizione può scegliere un volo con scalo con una delle maggiori compagnie low cost: Easyjet vola su Reykjavik da Londra e altre città europee.

Alloggiare in Islanda spendendo poco

Il costo per un alloggio in Islanda è piuttosto alto. Gli hotel sono pochi e, durante l’alta stagione, esauriscono velocemente le stanze disponibili. Ci sono però altre soluzioni di alloggio a prezzi più bassi degli hotel.

Fattorie e guesthouse in Islanda

Le fattorie e le guesthouse sono la soluzione migliore per chi vuole un buon rapporto qualità-prezzo, senza rinunciare alla comodità di una camera. Questo tipo di sistemazione è presa d’assalto dai turisti nel periodo estivo, è quindi meglio prenotare con anticipo per assicurarsi una camera. Se volete alloggiare in una fattoria, sceglietene una che offra la colazione inclusa nel prezzo della camera: potrete gustare prodotti freschi locali.

In Islanda in campeggio

Se visitate l’Islanda nei mesi estivi e siete pronti a una vacanza avventurosa potete scegliere di alloggiare nei numerosi campeggi, sparsi per tutta l’isola. La maggior parte dei campeggi è dotata di piazzole di prato dove montare la propria tenda, cucina e bagni in comune con doccia e acqua calda e alcuni hanno anche una sala lavanderia. A Reykjavik troverete numerosi servizi di noleggio dove procurarvi tenda, sacchi a pelo perfettamente igienizzati e anche pentole e fornelli per cucinare. Se viaggiate con la tenda non c’è bisogno di prenotare: i prati dove sistemarsi non mancano mai!

Viaggiare in camper in Islanda: una soluzione low cost

C’è un altro modo piuttosto smart e avventuroso per dimezzare le spese di alloggio e pasti per un tour dell’Islanda meraviglioso e a stretto contatto con la natura: noleggiare un camper. L’Islanda è molto organizzata per il camping e le zone attrezzate per i camper sono numerosissime. A differenza di chi dorme in tenda, chi sceglie il camper dovrà prenotare in anticipo la propria postazione. Sia all’aeroporto di Keflavik sia a Reykjavik troverete numerosi noleggi di auto e camper: confrontate le diverse compagnie e prenotate con anticipo per trovare i prezzi più bassi.

Viaggio in Islanda: consigli pratici per risparmiare

Strada in mezzo alle montagne in Islanda

Tipico paesaggio islandese

Se decidete per una soluzione diversa dall’hotel è bene equipaggiarsi al meglio prima di partire: un modo per risparmiare in Islanda consiste anche nel limitare lo shopping, soprattutto non acquistare in loco capi di abbigliamento tecnici e costosi, portando tutto in valigia sin dalla partenza.

Un altro prezioso consiglio riguarda i contanti: l’Islanda è organizzatissima dal punto di vista dei pagamenti e si può usare la carta di credito anche per gli importi più bassi. Evitate quindi di cambiare grandi quantità di denaro, specialmente negli uffici vicini all’aeroporto, dove di solito il tasso di cambio è svantaggioso.

Infine, un’idea economica per godersi un po’ di sano e giusto relax senza spendere in super spa di lusso: l’Islanda offre tutto in natura e gratuitamente, basta recarsi nelle numerose piscine termali naturali che costellano la terra del ghiaccio. Potete trovare sorgenti di acqua termale trasformate in centri benessere ma anche piscine gratuite completamente immerse nella natura, dove rilassarsi nell’acqua alla temperatura di circa 38°C.

Un paradiso naturale vi aspetta, basta non farsi trovare impreparati e riuscirete a godere di tutte le meraviglie dell’Islanda, senza spendere una fortuna.

Vacanze in Islanda: i consigli per un viaggio low cost