5 consigli per dormire comodi in tenda

Dormire in tenda non è un'esperienza per tutti, a meno che non si seguano i 5 consigli perfetti per dormire comodi e rilassati

La tenda divide sempre i viaggiatori: da una parte ci sono gli amanti dell’avventura che non vedono l’ora di sfoggiare il sacco a pelo e le torce, dall’altra ci sono gli amanti delle comodità che sono invece piuttosto restii a dormire all’aperto. La tenda non è di certo un hotel, anche se è più economica, e per questo richiede una buona dose di capacità di adattamento, ma tutto cambia se si escogitano alcuni trucchi per dormire comodi in tenda: eccone 5.

Trovare un letto comodo

Il grande problema della tenda è la mancanza di un materasso che permetta di riposare la schiena durante la notte. A questo però si può porre rimedio, portando con sé un materasso già testato prima del campeggio. Ne esistono diverse tipologie: gonfiabili, ad acqua o materassi in lattice che si arrotolano facilmente. Si possono scegliere modelli più o meno costosi, l’importante è trovare quello più comodo per le proprie esigenze!

Controllare il meteo

La prima cosa da fare quando si va in campeggio è controllare il meteo. Anche i campeggiatori più esperti con tende di ultimo modello possono trovarsi in difficoltà in caso di forte pioggia. L’umidità, il freddo o l’eccessivo caldo sono tutte condizioni che creano disagio e malessere. Se si va a campeggiare in zone in cui durante la notte la temperatura scende di diversi gradi, è importante portare con sé sempre panni e felpe in grado di contrastare il freddo notturno.

Fare numerose attività durante la giornata

Dormire in tenda dopo una giornata ricca di attività fisiche è sicuramente più facile. Quindi il consiglio è quello di fare escursioni, andare a pesca, fare giri in bici o in canoa, in modo da tenere impegnata tutta la giornata.

Mantenere la tenda asciutta

Questo consiglio è strettamente legato al precedente ed è fondamentale per evitare di incorrere in seri problemi. A volte quando si campeggia ci possono essere acquazzoni notturni e improvvisi, così è fondamentale portare con sé sempre un telo impermeabile che copra sia la parte superiore, sia quella inferiore della tenda.

Montare la tenda nel modo corretto

Non c’è nulla di peggio che dormire in una tenda pendente o su di un suolo scosceso. Il consiglio fondamentale in questo caso è di montare sempre la tenda nel modo corretto: in una zona pianeggiante, piantando bene i picchetti e tirando le corde.

5 consigli per dormire comodi in tenda