Tra natura e design: la Bolzano inedita e monumentale che non ti aspetti

Benvenuti a Bolzano, il territorio che concilia natura e design in maniera esemplare

Conosciuta e scelta da tutti come rifugio di montagna per eccellenza, Bolzano è in realtà una città che sa stupire. Tutto merito del suo aspetto inedito e monumentale ad alto tasso di design che forse qualcuno ancora non conosce.

Se parliamo della territorio più a Nord d’Italia, è inevitabile immaginarsi immersi nella natura all’ombra di frutteti, boschi di latifoglie e larici tra laghi e cime di montagna.

Eppure qui, nella città dei celebri mercatini natalizi, l’antico incontra il moderno e la flora e la fauna alpina convivono in armonia con strutture di design contemporaneo e monumentale che farebbero innamorare qualsiasi appassionato di architettura.

Bolzano

Piazza Walther e Duomo di Bolzano – Fonte iStock/Aprott

A dimostrazione del fatto che qui, architettura e natura convivono serenamente, ci pensa il Museo della Montagna Corones ospitato all’interno di una struttura maestosa che si inserisce mimeticamente nel paesaggio senza invaderlo. Il museo, incassato nella roccia, si lascia abbracciare da tutto il panorama circostante, e lo valorizza con la sua presenza, dallo Zillertal all’Ortles fino alle Dolomiti. Il progetto di costruzione porta la raffinata firma di Zaha Hadid.

Museo della Montagna Corones

Museo della Montagna Corones – Fonte iStock/Lady Photo

Quello di Corones non è l’unico spazio museale a rendere la provincia autonoma di Bolzano meta di designer e architetti. Degno di menzione è anche l’ufficio informazioni turistiche di Bressanone, che si configura come un vero e proprio edificio di design. Concepito dallo studio italiano MoDusArchitects, la struttura celebra l’unione tra uomo e natura in tutte le sue forme: è infatti costruito attorno a un grande platano e modellato proprio seguendo la sua chioma

TreeHugger, questo il suo nome, svolge la funzione di portale della città unendo funzionalità e design in quelle forme curve che tanto ricordano gli affascinanti padiglioni cinesi e giapponesi. 

Un altro caso esemplare di conciliazione tra design e natura è quello del Museo della Montagna di Castel Firmiano che sorge su un’altura di roccia porfirica. Un tempo castello medievale, dal 2006 è sede principale del circuito Messner Mountain Museum.

Il progetto di conciliazione tra il complesso fortificato e lo spazio espositivo è stato curato dall’architetto venostano Werner Tscholl che ha realizzato un vero e inedito capolavoro di architettura medievale e contemporanea.

Museo della Montagna di Castel Firmiano

Museo della Montagna di Castel Firmiano – Fonte Getty Images

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tra natura e design: la Bolzano inedita e monumentale che non ti aspet...