Montepulciano, il borgo di Poliziano tra Val di Chiana e Val d’Orcia

Cosa vedere nello splendido borgo toscano, casa di un poeta illustre e di un vino tra i più importanti d'Italia

Città rinascimentale sita su di una collina toscana, Montepulciano è circondata dai vigneti. Ed è famosa soprattutto per il suo vino rosso, il Vino Nobile di Montepulciano.

A cavallo tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, questa cittadina della provincia di Siena ha un’antichissima storia e straordinarie tradizioni. Ecco tutto quello che c’è da fare e da vedere, se si decide di trascorrere un weekend in questo splendido angolo d’Italia.

Sulle tracce di Poliziano, il poeta di Montepulciano

Montepulciano è, innanzitutto, il luogo natale di Agnolo (Angelo) Ambrogini, detto Poliziano. Importante poeta e umanista italiano, ancora oggi – qui – è possibile vedere la casa della sua infanzia. Al civico 5 di via Poliziano, c’è l’abitazione in cui l’illustre personaggio nacque il 14 giugno 1454 e che potrete vedere solo dalla strada in quanto non visitabile. Dopo l’assassinio del padre, però, il Poliziano fu costretto a lasciare Montepulciano alla volta di Firenze, dove iniziò a frequentare la dimora di Lorenzo Il Magnifico.

Montepulciano

Le cantine e il vino Nobile di Montepulciano

Risale all’epoca etrusca, la viticoltura a Montepulciano; durante il Medioevo, la produzione di vini eccellenti fu costante e – a partire dalla metà del Trecento – la città iniziò a regolamentarne commercio ed esportazione. Dal 1980, il Vino Nobile di Montepulciano DOCG è tutelato da un consorzio che riunisce quasi tutte le cantine. Quali sono le sue caratteristiche? Prodotto sulle colline entro i confini comunali da uve di Prugnolo gentile (70%) e di altri vitigni autorizzati alla coltivazione in Toscana (30%), deve avere una gradazione alcolica minima di 12.5° e deve invecchiare 24 mesi in cantina, di cui almeno 1 in botti di legno di rovere.

Un weekend a Montepulciano, dunque, non può prescindere da una visita alle sue cantine più belle. Quali sono? La Cantina de’ Ricci (ex cantina del Redi), con le sue tre navate intervallate da pilastri alti 6 metri che sorreggono archi a tutto sesto e volte a crociera; la Cantina Contucci, che contiene 115 botti di rovere e ha i piani inferiori scavati nel tufo, con bottiglie storiche e vasche di vinificazione e fermentazione. E poi la Cantina Salcheto, orientata al risparmio energetico, all’efficienza ambientale e ad un agricoltura che tutela la biodiversità dell’ecosistema.

Vini Montepulciano

Le terme di Montepulciano: orari e prezzi

Inaugurate nel 1966, le terme di Montepulciano sfruttano le proprietà terapeutiche delle acque sulfuree salsobrodomoiodiche, ricche di anidride carbonica. Qui si viene per la cura di malattie respiratorie, artroreumatiche e per le affezioni della pelle, circondati da un ambiente di straordinaria bellezza.

Aperte dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.00 (mentre il centro benessere è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00, e il sabato con orario continuato dalle 10.00 alle 17.30), le terme saranno chiuse dal 22 dicembre 2018 al 23 gennaio 2019.

Il percorso Wellness (dalla durata di 2 ore) costa 24 euro a persona, ma è possibile acquistare abbonamenti ad un prezzo speciale e approfittare delle tante offerte del centro.

Terme di Montepulciano

I mercatini e la casa di Babbo Natale

Durante il periodo natalizio, Montepulciano si veste di magia. Ogni anno (il prossimo appuntamento è dal 17 novembre 2018 al 6 gennaio 2019), il suo centro rinascimentale si veste del fascino di 80 casette in legno con addobbi a tema, installate in Piazza Grande, in via San Donato e nelle vie adiacenti. A ingresso libero, il mercatino sarà aperto il 17-18 e il 24-25 novembre, l’1-2, il 7-8-9, il 14-15-16 dicembre, e dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Al Mercatino di Natale di Montepulciano è possibile acquistare i prodotti della tradizione toscana, artigianale e culinaria, ma anche incontrare Babbo Natale nel suo castello, all’interno dell’imponente Fortezza.

Meteo: qual è il periodo migliore per vedere Montepulciano

Non c’è un periodo migliore per visitare Montepulciano: il borgo toscano è interessante in ogni stagione dell’anno. Ovviamente se si considera il meteo, l’estate e la primavera garantiscono un clima più mite, ma anche l’autunno e l’inverno hanno il loro fascino con le morbide colline della Val di Chiana e della Val d’Orcia che si colorano di tonalità diverse disegnando dei panorami pittoreschi e suggestivi. L’offerta di eventi culturali e gastronomici di Montepulciano è varia e copre diversi mesi. Tra gli appuntamenti estivi da non perdere, segnaliamo il Cantiere Internazionale d’Arte (seconda metà di luglio) e, durante l’ultima domenica d’agosto, la festa del Bravìo delle Botti, storica gara tra atleti chiamati a spingere una botte da 80 kg. Invece durante l’autunno, però, la città offre a settembre si tiene il Palio dei Carretti e a novembre Toscana Gustando (la mostra mercato e degustazione di prodotti tipici regionali).

Montepulciano, il borgo di Poliziano tra Val di Chiana e Val d...