Tra altalene panoramiche e fioriture di montagna: la meravigliosa primavera del Ticino

Passeggiare tra i meravigliosi giardini fioriti, osservare il panorama da un'altalena gigante e perdersi tra i boschi e le valli selvagge: benvenuti in Ticino

La primavera è il momento perfetto per organizzare nuovi viaggi alla scoperta del mondo che abitiamo. Mentre la natura si prepara alla sua straordinaria rinascita, infatti, possiamo posare lo sguardo sulla grande bellezza e da questa prendere le più grandi ispirazioni così come hanno fatto artisti, pittori e poeti prima di noi.

E di luoghi da visitare si riempie la nostra lista, alla quale sembra doveroso aggiungere anche il cantone del sud della Svizzera. Si perché in Ticino la primavera si prepara a inebriare con profumi e colori incantati cittadini e viaggiatori. Il sole splende in alto in cielo prima di quanto si può immaginare e rinvigorisce la natura che, già forte di nuove energie, è pronta a al risveglio dei sensi.

È questo il momento per volare direttamente tra le altalene panoramiche e le fioriture di montagna, per perdersi e immergersi nella meravigliosa primavera del Ticino. Pronti a partire?

Parco San Grato

Parco San Grato

Tra giardini fioriti e profumi inebrianti

Quando il sole diventa assoluto protagonista delle giornate di primavera, il Lago Maggiore orlato di palme brilla di una luce nuova, straordinariamente accecante. La neve, che avvolgeva con il suo candido manto le cime delle montagne è ormai solo un ricordo, ha lasciato spazio ai colori dei fiori che sbocciano ed emozionano.

Il parco botanico del Gambarogno, al quale fa da sfondo il meraviglioso panorama del Lago Maggiore, è un tripudio di colori dato dalle tanto attese fioriture. Sui 20000 metri quadrati del giardino botanico si snodano quasi mille varietà di camelie e 800 diversi tipi di magnolie, azalee, peonie e rododendri che da metà marzo a metà danno vita a uno spettacolo unico.

Anche a Locarno è tempo di fioriture, sono le camelie, qui a diventare magiche visioni durante lunghe passeggiate illuminate dalla luce del sole. Su una superficie che si snoda per oltre 10000 metri quadrati troviamo migliaio di varietà di camelie che incantano e stupiscono durante il periodo della loro massima fioritura.

Parco delle Camelie

Parco delle Camelie

La primavera mette in scena un altro spettacolo suggestivo sul Parco San Grato, affacciato sul suggestivo Lago di Lugano. È qui che è preservata una collezione di immensa bellezza di fiori di ogni genere tra i quali le azalee, i rododendri e le conifere. Visitare il giardino permette anche di vivere un’esperienza straordinaria, quella di osservare il panorama circostante seduti sull’altalena gigante del progetto Swing the World. Un’avventura, questa, che lascia tutti col fiato sospeso.

Shinrin-yoku: le immersioni nel bosco

La primavera, si sa, ci spinge a ritrovare quel contatto con la natura in rinascita. È questo il periodo ideale per il trekking e le escursioni, per perdersi e immergersi nella natura più autentica per connettersi ad essa in maniera primordiale. È da questa consapevolezza che, negli ultimi anni, si è andato diffondendosi il Shinrin-yoku, meglio conosciuto come bagno nella foresta.

E il Ticino, in questo senso, è ricco di luoghi da esplorare. Tra i più suggestivi troviamo i boschi della Valle Onsernone, considerata dai cittadini e i viaggiatori la valle più selvaggia dell’intera regione.

Si sale e si scende dalle vette altissime, ci si ferma tra i fiumi e i flussi delle acque cristalline e limpide che si snodano tra i fitti boschi animati da flora e fauna, attraversando costruzioni rustiche e incontrando sorci suggestivi. Poi via lungo i villaggi e i paesi suggestivi che si incastonano perfettamente nel paesaggio suggestivo e naturale offerto dalla primavera in Ticino.

Valle Onsernone

Valle Onsernone