Cosa vedere a Locarno, cittadina svizzera sul Lago Maggiore

Ecco cosa vedere a Locarno, incantevole cittadina svizzera sulle sponde del Lago Maggiore, tra edifici storici e monumenti religiosi

Al confine tra il territorio italiano e quello svizzero, precisamente nel Canton Ticino, sulla sponda settentrionale del Lago Maggiore, nel cuore delle Prealpi Luganesi, la piccola cittadina di Locarno, appare agli occhi del visitatore come un paese incantato immerso nella natura incontaminata, tra il lago e i monti che le conferiscono un paesaggio particolarmente straordinario e suggestivo. È una destinazione ricca di attrattive turistiche e culturali e grazie al suo clima mite è possibile visitarla in qualsiasi periodo dell’anno, infatti sia d’inverno che nel periodo estivo non ci si annoia mai e si può godere di molteplici attività.

Fiore all’occhiello di Locarno è la Piazza Grande, simbolo della città e luogo in cui tra edifici colorati e monumenti storici si svolgono importanti manifestazioni ed eventi, come il famoso Locarno film Festival, in scena dal lontano 1946, uno dei più antichi festival cinematografici del mondo insieme a Venezia e Cannes, che si svolge nel mese di agosto, i cui film sono proiettati su un enorme schermo all’aperto allestito nella Piazza o il Moom and Stars, in luglio, una grande rassegna musicale che ogni anno accoglie le grandi star della musica rock e pop a livello mondiale.

Nella Piazza Grande affascinante nel suo stile rinascimentale da cui si snodano le strette vie che conducono al centro storico ai piedi della collina della Cimetta, gli edifici, presenti sono tanti e meravigliosi, uno su tutti il Palazzo Municipale, con i suoi portici in stile italiano e la Torre civica della metà del XIV secolo. Poco più avanti si incontra la seicentesca Chiesa Nuova, in stile barocco fondata dal nobile Cristoforo Orelli e consacrata nel 1636 e  la Casa dei Canonici e già Palazzo Ortelli, un edificio a tre piani costruito agli inizi del 1600.

Inoltre qui nella Piazza, il giovedì si tiene un caratteristico mercato all’aperto, decine di bancarelle che espongono souvenir e caratteristici prodotti dell’artigianato locale, tessuti, creazioni in lana, oggetti in legno e in ceramica e prodotti gastronomici ticinesi. Una delle attrazioni più interessanti di Locarno è sicuramente il Castello Visconteo, ai margini della città vecchia risalente al XII secolo, oggi sede del Museo Archeologico, conosciuto a livello internazionale per la rinomata collezione di vetri romani e di reperti riconducibili dall’età del bronzo fino all’Alto Medioevo.

Ma anche la città vecchia, con la sua atmosfera intrigante, i numerosi vicoli stretti e ciottolosi e le sue case color pastello accoglie alcuni tra gli edifici più belli della città, come Casa Rusca, residenza signorile settecentesca restaurata e inaugurata nel 1987 con i suoi splendidi loggiati interni che oggi ospita la Pinacoteca di Locarno, dove si conserva le collezioni d’arte di proprietà della città di Locarno. Da non perdere anche Casorella, parte del complesso del Castello Visconteo, utilizzato come spazio espositivo destinato a mostre temporanee; il Palazzo Morettini, oggi biblioteca Cantonale; la Casa del Negromante esempio caratteristico di dimora signorile locale.

Tra gli edifici di culto spiccano in particolar modo la Chiesa di San Francesco, che presenta una facciata di ispirazione romanica e la Chiesa di Sant’Antonio, in stile neoclassico con un grandioso altare in marmo e affreschi a stucco di Orelli del XVIII. Per le vie del centro è possibile anche degustare ottime specialità locali nei tipici ristoranti e osterie a conduzione familiare mentre per gli amanti della vita notturna le vie principali del centro storico propongo diversi pub, bar, locali e discoteche con feste e divertimento fino a tarda notte.

Chi visita Locarno non potrà non beneficiare di tutta la bellezza del Parco delle Camelie con ben 950 varietà di camelie, camminando tra i suoi viali fioriti a contatto con la natura e godere allo stesso tempo di una vista spettacolare sul Lago Maggiore. Inoltre da diversi anni, in primavera nel periodo della fioritura, si tiene il prestigioso evento “Camelie Locarno” che porta in città tantissimi visitatori appassionati. Niente di più bello è anche una passeggiata sul lungolago di Locarno con i raggi del sole che si riflettono sull’acqua, o fare un salto al moderno e accogliente Lido, una delle più complete strutture balneari del Ticino e del Nord Italia.

Aperto tutto l’anno, il complesso si affaccia sul Lago Maggiore e offre una straordinaria varietà di svaghi sia per gli adulti che per i più giovani, con varie piscine, interne ed esterne, scivoli, idromassaggio, parco giochi per bambini compresi anche un’area fitness ed un nuovissimo centro benessere e termale. Se la città di Locarno offre numerose attrazioni artistico e culturali, i luoghi che la circondano non sono sicuramente da meno.

Prendendo la funicolare che si trova nei pressi della ferrovia, in pochi minuti si raggiunge il Santuario della Madonna del Sasso, sorto nella collina d’oro di Orselina, nel punto in cui la Madonna apparve al monaco Bartolomeo d’Ivrea e da cui si gode una spettacolare vista sulla città e il Lago Maggiore. Per i più sportivi, invece durante il periodo invernale è possibile raggiungere la Cardada, località sciistica molto nota dove poter fare lunghe discese su dolci pendi ammirando panorami mozzafiato.

Cosa vedere a Locarno, cittadina svizzera sul Lago Maggiore