Cosa vedere a Bar, storia, natura e divertimento nel Montenegro

Viaggio a Bar, bella città del Montenegro. Cosa vedere nell’antico borgo affacciato sull’Adriatico.

Bar o Antivari si trova nella zona occidentale del Montenegro, sul Mar Adriatico proprio di fronte alla Bari italiana. È probabilmente per questo motivo che la città viene anche chiamata “Antivari”, ovvero “di fronte a Bar”. Rappresenta la più grande zona portuale del Montenegro e punto di attracco di barche e grandi navi.

La costa del Montenegro è abitata da millenni; alcuni siti archeologici testimoniano la presenza di insediamenti abitativi nel dintorni dell’attuale Bar già a partire dal VII secolo a.C. Nel corso dei secoli, la città è stata luogo di incontro tra le due grandi religioni cristiana e musulmana; il frutto di questo incontro si può toccare con mano ancora oggi durante la festività di san Jovan Vladimir.

In questa occasione si celebra il patrono del Montenegro, san Jovan Vladimir (san Giovanni Vladimir). Egli venne ucciso nel 1215 e da quell’anno lo ricorda attraverso una escursione-pellegrinaggio dove cristiani cattolici e ortodossi, ma anche musulmani trasportano una croce verso la sommità del Monte Rumija dalla cittadina di Bar.

Per conoscere meglio la venerazione verso questo santo, tenente conto che quando siete in città potete andare a visitare la cattedrale di Bar, dedicata proprio a san Jovan Vladimir, un meraviglioso esempio di architettura balcanica. Da fuori è splendente: il colore bianco predomina, e sono assolutamente deliziosi il blu vetro di alcune parti del tetto e il color oro delle grandi cupole e della sommità delle due alte torri. È un edificio davvero maestoso, come molto interessanti sono anche gli interni e gli importanti manufatti simbolici legati alla storia del santo.

Oltre alla visita della cattedrale, una delle cose che potreste fare per conoscere meglio il borgo di Bar è proprio il percorso escursionistico che dalla città vecchia di Bar vi conduce al punto più alto del Monte Rumija, a 1.594 metri sul livello del mare. Partite dalla città vecchia o Stari Bar, molto vicina alla Bar nuova.

Gli Illiri trovarono qui un buon posto per insediarsi, ma vennero successivamente cacciati dai Romani. Nel X secolo i Bizantini ricostruirono la città di Bar e nei secoli successivi passò prima ai Veneziani e poi ai Turchi. Insomma, un bell’incontro tra popoli differenti, ognuno dei quali ha lasciato qualche testimonianza della propria cultura.

Sono di notevole interesse le mura in alcuni tratti ancora visibili, ma anche il lungo e possente acquedotto, ancora in buone condizioni. Mentre si gira nei sentieri di Stari Bar si possono visitare cappelle e la chiesa di san Nicola, risalente al 1100. Ogni angolo di questa vecchia città vi regalerà bellissimi scorsi panoramici sul mare e sul grande distretto costiero del Montenegro.

Dopo la visita alla Bar vecchia, proseguite il cammino raggiungendo il villaggio Mali Mikulići, a 788 metri sul livello del mare, quindi a metà del percorso verso la cima. Dopo una sosta sarete pronti per percorrere gli altri 800 metri di dislivello. Anche se vi sentirete affaticati, la vista di cui godrete arrivati in cima vi rinvigorirà: potrete vedere da una parte il Mare Adriatico, la Bar nuova e i distretti limitrofi, dall’altra il bellissimo e grande lago di Scutari, il più grande della penisola balcanica, percorribile in barca attraverso un viaggio tra le ricchezze faunistiche dell’area.

In alternativa potete lasciarvi attrarre dalle belle spiagge di Bar e delle zone limitrofe. Infatti, la cittadina del Montenegro è famosa anche per l’elevato tasso di affollamento turistico sulla zona del litorale adriatico. Ve ne consigliamo alcune. Anzitutto la spiaggia Veliki Pijesak, una striscia di sabbia non molto lunga, sebbene larga e accogliente. Assume una forma di golfo, a ridosso dei palazzi della città. Nonostante la larghezza, in estate viene presa in assalto dai turisti.

Un’altra molto famosa è quella di Sutumore, a 9 chilometri da Bar. Anche in questa spiaggia dovrete avere pazienza e farvi largo tra la miriade di persone che qui si concedono sole, mare e relax nei mesi estivi. Ma una volta trovato il posto, potrete tuffarvi nelle limpide acque del Mar Adriatico, ancora più trasparenti laddove la spiaggia si fa più sassosa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa vedere a Bar, storia, natura e divertimento nel Montenegro