Castel Sant’Elmo: lo sguardo poetico e inedito sul mare di Napoli

È qui che esiste il belvedere più bello di sempre, quello che abbraccia il Golfo di Napoli e tutta la città. E lascia senza fiato

Probabilmente è da questa altezza che tutti i segreti di Napoli sono svelati, perché è da qui che l’occhio si perde sulla bellissima città, mentre lo sguardo abbraccia il suo mare, il Vesuvio e Spaccanapoli, la strada che taglia letteralmente in due il capoluogo campano. E forse è sempre da qui, da questo belvedere, che si possono comprendere a pieno le parole che Goethe utilizzò per descrivere la città, lui che l’aveva vissuta e amata, dove aveva lasciato un pezzo del suo cuore.

Il volto più poetico e suggestivo di Napoli si può ammirare qui, dalla parte più alta di Castel Sant’Elmo, situato sulla collina del Vomero. È qui che esiste il belvedere più bello di sempre, quello che abbraccia il Golfo della città e lascia senza fiato. Sempre da qui è possibile riconoscere, senza dubbio, quella strada che divide in due il cuore della città.

E certo è che Napoli è bella tutta. La città del sole e del mare è ricca di esperienze da vivere che consentono di toccare con mano la sua anima più autentica. E, fra i numerosi luoghi da vedere, Castel Sant’Elmo sul Vomero è sicuramente in cima alla lista. Come anticipato, infatti, la fortezza medievale conserva una delle viste più belle di tutta la città, ma non solo. Si tratta, infatti, di un edificio storico e iconico di Napoli che vale la pena di scoprire.

Il castello, costruito da Roberto il Saggio nel 1329, per la sua posizione strategica ha sempre fatto gola a tutti coloro che ambivano al Regno di Napoli. Nei secoli è stato un carcere, poi il simbolo dei Repubblicani e infine alloggio militare. Solo nel Novecento la fortezza è diventata di proprietà del Demanio che l’ha trasformata in un museo.

Un tour all’interno dell’edificio ci porta alla scoperta delle celle dell’antico carcere, ma anche degli interni della Torre del Castellano e della deliziosa chiesa di Sant’Erasmo. Castel Sant’Elmo è anche la sede del Museo contemporaneo Napoli Novecento che occupa oggi gli ambienti del carcere alto e che espone opere realizzate da artisti napoletani, o comunque legati alla città, realizzate dal 1910 al 1980.

Il castello medievale trovandosi nel punto più alto della zona, a circa 250 metri sopra il livello del mare, ospita anche un belvedere incredibile che offre un panorama magico e romantico su tutta la città.

Castel Sant'Elmo

Castel Sant’Elmo, Napoli

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Castel Sant’Elmo: lo sguardo poetico e inedito sul mare di Napol...