Svizzera: alla ricerca di un week-end speciale per famiglie

La città di Lugano, punto ideale per scoprire il Canton Ticino

Una città che incanta per la sua scenografia naturale, la cultura, il clima e le sue opportunità di escursioni in un territorio tra laghi, monti e fiumi, risulta uno dei luoghi più affascinanti del Ticino. Nel cuore del Cantone Svizzero dove si parla italiano e ci si sente quasi a casa, c’è ora un interessante motivo in più per visitare Lugano, particolarmente attraente per una famiglia con bambini.

Dal 10 agosto al 10 di settembre prossimo, dopo aver elettrizzato 40.000 persone lo scorso anno sul Walensee, il musical Titanic promette di entusiasmare ancora il pubblico, su un teatro sul lago a Melide, il piccolo borgo che si raggiunge con un breve percorso in battello da Lugano.

In uno spettacolare scenario sulle sue rive, con affascinanti costumi, appassionate coreografie e coinvolgenti melodie, sarà narrata la incredibile storia d’amore tra Jack e Rose, durante il tragico viaggio.

Varie proposte irrinunciabili sono offerte da diversi alberghi di Lugano, partner ufficiali, situati lungo il lago, dove c’è la passeggiata più alberata e romantica della città che porta al centro storico, in una cornice da fiaba. Per i loro clienti c’è un pacchetto minimo di due notti con biglietto di prima categoria per lo spettacolo ad un prezzo esclusivo.

Per chi oltre a questo piacere vuole rimanere a godersi una vacanza, consigliamo anche un’escursione in treno da Melide a Locarno in venti minuti, per proseguire con dieci minuti in pulman fino ad Ascona. Vale proprio la pena di visitare questo borgo sul vicino lago Maggiore, sempre nel Canton Ticino che vi incanterà immediatamente. Adatto molto per un’escursione con tutta la famiglia.

Pedonale fino alla riva del lago, tra eleganti negozi e trattorie, arriverete in quest’angolo di paradiso, abbandonando tutta la frenesia urbana che vi insegue inesorabilmente durante l’anno. Da qui si può proseguire visitando a pochi minuti di autobus il Monte Verità. Dove oltre ad un attrezzatissimo albergo-ristorante storico, noto nei primi Novecento per essere stato abitato dallo stravagante barone tedesco Eduard Freiherr von der Heydt. Un collezionista di arte contemporanea che insieme ai suoi amici professionisti e artisti, tra questi Hermann Hesse, creò una colonia di antesignani di movimenti alternativi.

E’ possibile fare un visita guidata per conoscere quest’albergo divenuto anche museo e nel parco intorno avere il benvenuto alla Casa del Tè, che improvvisamente vi porterà in Oriente, tra verdi coltivazioni di questa pregiata bevanda, dove si può visitare il laboratorio e partecipare anche al rito della Cerimonia del Tè, degustandolo in un’atmosfera mistica.

Per chi invece ama un po’ qualcosa di avventuroso sempre da Melide è possibile raggiungere con dieci minuti di treno, rigorosamente svizzeri, un posto fuori dal mondo: il parco naturale delle Gole della Breggia. Inaspettatamente vi troverete a Balerna nella valle di Muggio in una zona boschiva di 65 ettari che si estende attorno al fiume Breggia, in un territorio di eccezionale interesse naturale, geologico e paleontologico.

Il parco è aperto al pubblico e godibile completamente, soprattutto lungo le chiare acque del fiume che scorrono dolcemente verso valle, è possibile visitare gli antichi mulini o sdraiarsi al sole e al fresco degli alberi lungo le sue rive e guardando verso l’alto, si vedono pareti di rocce a precipizio che vantano centinaia di milioni di anni.

Testo e foto di Giuseppe Barbieri

Svizzera: alla ricerca di un week-end speciale per famiglie