Beirut, destinazione dell’anno

Come la fenice, è risorta dalle ceneri. Viaggio nella città che non dorme mai, famosa in tutto il mondo per il divertimento e gli eventi mondani

Beirut, la capitale del Libano, è la città dei contrasti. E, proprio per questo motivo, negli ultimi anni, sta riscuotendo un discreto successo turistico. Affascinante e misteriosa, seria di giorno e folle di notte, ma comunque viva 24 ore su 24, è in grado di stupire chiunque decida di trascorrere qualche giorno in città.
La Corniche sul lungomare e le strade della downtown sono popolatissime a ogni ora del giorno e della notte di giovani e di businessman in arrivo da ogni parte del mondo, che qui vengono per fare affari.

 

Beirut è un melting pot di differenti culture. Girando per la città si sente parlare ogni lingua e, per questo, ci si sente subito a proprio agio. I contrasti sono palesi anche negli edifici che si incontrano: chiese e moschee convivono vicine, ciminiere fumanti lungo il porto fanno da sfondo a tranquilli pescatori e jogger, bellissime residenze moderne sorgono a gomito a gomito con edifici fatiscenti e bombardati.

Per chi desidera fare un tour delle principali attrazioni di Beirut, vale la pena visitare il Gran Serraglio, la maestosa moschea di Al-Amin, il palazzo del Parlamento, il Municipio e la Place des Martyrs. Per vedere un po’ di ‘movimento’, da non perdere una passeggiata nel centro di Beirut e lungo la Corniche, ammirando gli spettacolari Scogli del piccione che si trovano proprio davanti alla baia. Non manca un pizzico di storia. Da qui passarono gli antichi romani e, ancora oggi, si possono vedere i resti di edifici e templi in buono stato.

 

Ma è durante la notte che ci si scatena come mai si sarebbe immaginato. Dagli Anni ’60, dopo la guerra e la ricostruzione della città, Beirut ha avuto fama di città del divertimento. Di recente si è svolto addirittura il raduno delle playmate di Playboy: le discoteche erano in estasi! Nei night club vengono a esibirsi DJ set di fama mondiale. I locali notturni pullulano di giovani con tanta voglia di divertirsi. Per chi vuole provare i tipici libanesi, da non perdere sono tabulè, hummus, musakhan e fattoush, anche se negli ultimi anni grandi chef internazionali hanno aperto ristoranti gastronomici di qualità. Cenare fuori a Beirut è una vera chicca.
Anche la vita culturale ferve. Beirut ha sempre incoraggiato la creatività artistica con concerti, festival, fiere ed eventi mondani, come i boat show, i motor show, i garden show e i fashion show.

Beirut, destinazione dell’anno