A Chicago c’è una nuova attrazione da brivido

Bisogna essere davvero coraggiosi per salire sulla piattaforma di vetro del grattacielo John Hancock

Bisogna essere davvero coraggiosi e soprattutto non soffrire di vertigini per provare l’attrazione più terrificante di Chicago. Al 94° piano del grattacielo John Hancock, a più di 300 metri d’altezza, c’è una piattaforma di vetro trasparente resistentissima sorretta da una cornice d’acciaio chiamata Tilt che si libra nel vuoto e che regala una vista della Windy City da togliere il fiato. Letteralmente. Si possono ammirare tutti i grattacieli fino al Lago Michigan.

Per salire su Tilt bisogna raggiungere il piano chiamato 360 Chicago dove si trova l’osservatorio. Si tiene stretta con entrambe le mani la maniglia e, quando si è pronti, dopo aver fatto un bel respiro, si preme il tasto ‘Tilt on’.

A quel punto il vetro che vi sostiene inizia a inclinarsi lentamente fino a 30° sporgendosi nel vuoto. La sensazione che si prova è quella di cadere lentamente dal grattacielo verso la strada sottostante. L’esperienza dura pochi minuti, ma il tempo sembra interminabile quando si è in questa posizione e non ci si può alzare per andarsene via.

È un’attrazione unica al mondo e per provarla basta pagare 5 dollari. Può sostenere fino a otto persone contemporaneamente.

A Chicago, dove sono nati i primi grattacieli della storia, l’architettura viene ancora considerata un elemento importantissimo e questa è un’attrazione incredibile per la città.

A Chicago c’è una nuova attrazione da brivido