Andare in crociera fa bene alla salute: ecco perché

Non è solo divertimento: una vacanza in crociera ha moltissimi benefici, fisici e mentali. Uno studio spiega perché

Non è solo piacevole, andare in crociera. Non è solo una fonte di divertimento, un susseguirsi di giorni spensierati e rilassanti. Pare che faccia anche bene alla salute.

Del resto, le crociere sono sempre più popolari: la Cruise Lines Association (CLIA) ha annunciato un aumento del 21% nelle prenotazioni, soprattutto per quanto riguarda le crociere sui fiumi europei. E, in caso non fosse abbastanza pensare che – a bordo di una nave – si esplorano Paesi e città entrando nella loro essenza, grazie ai ritmi lenti della navigazione, oggi arriva un motivo in più per scegliere una crociera: pare che apporti benefici alla salute, questo tipo di viaggio, e che renda persino più intelligenti.

Uno studio condotto dall’Università della Cina, di recente pubblicato sull’International Journal of Tourism Research, ha dimostrato che andare in crociera migliora tre aspetti della persona: la sua sfera emozionale, la capacità di pensiero e la capacità di relazionarsi. «Nel breve periodo, la felicità dei viaggi in crociera viene creata principalmente attraverso esperienze emotive e relazionali. Gli effetti a lungo termine, invece, derivano dall’esperienza riflessiva», recita lo studio.

Le crociere regalano un’esperienza di fuga totale dalla vita quotidiana, grazie alle destinazioni esotiche, all’intrattenimento a bordo, all’enorme offerta di cibo e bevande, ai trattamenti di bellezza. E, soprattutto, permettono ai viaggiatori di vivere un’esperienza socialmente unica e memorabile.

«Le navi da crociera sono tra le aree a più alta densità di presenza umana sulla Terra, e sono pensate per accogliere migliaia di persone alla volta. Con così tante persone in uno stesso luogo, che condividono pasti ed esperienze, è facile che nascano nuove amicizie. Senza contare che le vacanze sono quel periodo dell’anno in cui si ama stare in compagnia: ecco dunque che una crociera crea quel senso di unità e di comunità che fa stare bene», ha spiegato David Jarratt, docente della University of Central Lancashire, al sito Express.co.uk.

«Le crociere sono anche molto lontane dalla vita di tutti i giorni, e la mancanza di distrazioni e responsabilità spesso porta ad un senso di benessere. La vista sull’acqua, l’aria fresca e l’odore del mare offrono una via di fuga dalle pressioni della quotidianità, incoraggiano la contemplazione e – ad alcuni – regalano una vera e propria esperienza spirituale», ha continuato. Per poi raccontare di come il contatto con la natura offra benefici alla salute, in quanto il mare può alleviare l’affaticamento mentale e reintegrare l’energia esaurita. Ovviamente, a patto di non esagerare col cibo e l’alcol che – a bordo di una nave da crociera – si trovano in abbondanza.

Andare in crociera fa bene alla salute: ecco perché