Floating Piers, i consigli per non fare la coda

Floating Piers, come evitare la coda: consigli pratici su come evitare la fila per camminare sulle acque del Lago d'Iseo su questa piattaforma galleggiante

Al Floating Piers non è semplice evitare la coda ma ci sono alcuni consigli da seguire per non restare ore in fila ad aspettare il proprio turno. Anche perché l’afflusso di turisti è davvero enorme e si rischia di passare una giornata in coda o di restare imbottigliati nel traffico di navette e persone che arrivano in treno a centinaia. Innanzitutto sono da preferire i giorni infrasettimanali rispetto ai festivi dove l’afflusso è ancora maggiore. Per quanto riguarda gli orari le autorità non sono in grado di dare informazioni perché ci sono stati rallentamenti e code anche nelle prime ore del mattino. 75 mila visitatori al giorno!

Si consiglia di imbarcarsi sul traghetto che parte da Sale Marasino o da Pisogne verso Montisola. Da qui però bisogna camminare per circa una mezz’oretta per raggiungere la passerella galleggiante. L’imbuto di persone si trova in località Sulzano, perciò bisogna trovare una via alternativa per poter finalmente fare la passeggiata sulle acque del lago. Se si utilizzano i parcheggi messi a disposizione la possibilità di restare bloccati è davvero molto alta. In ogni caso si consiglia di munirsi di cappello e parecchia acqua, nel caso si debba restare il fila molte ore.

Il Floating Piers è un’opera di Christo , un artista bulgaro, che sta attirando davvero un gran numero di persone sul lago d’Iseo. Si suggerisce di acquistare il biglietto online in anticipo, in modo da imbarcarsi immediatamente e non fare la fila per prendere il traghetto, che fa da spola ogni quindici minuti. Nelle ore notturne la passerella è chiusa per motivi di sicurezza. La decisione è stata presa dal Prefetto di Brescia. La Floating Piers è aperta dalle 5.30 del mattino alle 22. In caso di previsioni di maltempo non sarà possibile accedere alla passerella galleggiante.

Chi è già riuscito ad andarci dice che è stata un’esperienza davvero insolita, unica ed emozionante allo stesso tempo. Un nuovo modo per vivere il lago attraverso un’opera d’arte innovativa e unica nel suo genere. Si tratta di un’istallazione temporanea realizzata in polietilene ricoperto da un tessuto color giallo molto intenso. Floating Piers è stata aperta il 18 giugno di quest’anno e sarà accessibile fino al 3 luglio.

Floating Piers, i consigli per non fare la coda