Il vero castello di Dracula esiste ed è in vendita: il castello di Bran

Il castello rumeno del XIII° secolo che ispirò quello di Dracula

Si chiama castello di Bran ma è meglio noto come castello di Dracula: è la fortezza rumena che sorge sull’antico confine tra la Transilvania e la Valacchia, che ha ispirato il libro scritto da Bram Stoker nel 1897. Lo scrittore irlandese rese celebre il castello con il romanzo sul conte Dracula, destinato a diventare uno dei libri dell’orrore più famoso di sempre.

Vlad III di Valacchia ovvero Vlad l’Impalatore, della Casa dei Drăculești, è un personaggio storico realmente esistito nel XV secolo. Nonostante la sua fama di crudeltà, a cui deve anche il soprannome, non era tuttavia un vero vampiro. Inoltre non è certo che il castello di Bran, che ogni anno con il suo museo è meta di pellegrinaggio di mezzo milione di visitatori, fosse realmente la sua residenza. La fortezza venne occupata da diversi guerrieri e cavalieri nel corso della sua storia, finché divenne proprietà degli Asburgo nel 1920. Nel 1948, a seguito della presa di potere delle forze guidate dall’Unione Sovietica Comunista, il castello venne espropriato e incamerato nei beni dello Stato.
Nel 2009 la fortezza tornò nelle mani degli eredi Asburgo, che in seguito decisero di metterla in vendita.

Il prezzo richiesto nel 2014 era di 66 milioni di dollari, ma la proprietà non venne mai venduta. Da 2 anni ormai non fa vivo alcun acquirente e oggi, come riporta il Financial Times, la richiesta è crollata a 12 milioni di dollari, nella speranza che qualche riccone poco timoroso dei vampiri, fiutando l’affare, si faccia avanti.

Il vero castello di Dracula esiste ed è in vendita: il castello di&nb...