Un viaggio perfetto a Disneyland Paris: ecco come non perdere tempo

Una meta da sempre amata da grandi e piccini: ecco come godersela al meglio

Non sempre organizzare un viaggio è semplice: in particolare, se la meta è famosa e ambita come Disneyland Paris, l’organizzazione può rivelarsi un inferno, soprattutto per quanto riguarda in costi del viaggio, i trasporti e la sistemazione in albergo. Ecco alcune dritte per districarsi nella giungla di ostacoli che un viaggio del genere può presentare, in modo da potersi godere al massimo la vacanza senza ulteriori pensieri.

Innanzitutto, bisogna pensare a come arrivare a destinazione: l’aereo è sicuramente la soluzione più vantaggiosa, ma è meglio diffidare delle super offerte proposte dalle maggiori compagnie aeree. Piuttosto, è meglio prenotare con largo anticipo (almeno 3 mesi prima) e ce la si potrà cavare con circa 200 euro a persona per un volo di andata e ritorno. Se si prenota entro il 15 febbraio 2016, si usufruisce di uno sconto del 25% su volo e soggiorno dal 24 marzo al 31 ottobre.

Dall’aeroporto di Orly, il più conveniente in fatto di distanza, potrete raggiungere il parco con la navetta Magical Shuttle, veloce e abbastanza economica, che in circa 45 minuti vi porterà davanti agli hotel presenti nel Parco.

Per quanto riguarda la sistemazione, scegliere uno degli hotel all’interno del parco non è di sicuro la soluzione più economica, ma è comoda e vi permetterà di risparmiare tempo e denaro sui trasporti per raggiungere Disneyland Paris. Un investimento che vi consentirà anche di avere il parco a vostra disposizione per due ore prima dell’apertura. Questo perché il parco apre un paio d’ore prima, ma solamente per i residenti negli hotel convenzionati. Potrete quindi fare file di pochissimi minuti e godervi lo spettacolo delle 23 senza l’ansia di prendere l’ultimo treno per Parigi.

Arriviamo al giorno in cui visiterete Disneyland Paris: ogni persona dovrebbe portare con sé uno zaino, abbastanza piccolo ma capiente, contenente k-way, una borraccia, fazzoletti, bustine per alimenti, cappellino o bandana e crema solare. Prima di uscire dall’hotel, l’ideale sarebbe fare una bella colazione e prepararsi già i panini da portare e, infine, ricaricare le borracce all’hotel con acqua fresca (e, soprattutto, gratis). L’acqua, tra l’altro, sarà gratis a cena: basta non chiedere acqua minerale e vi verrà portata una caraffa.

Ora potrete godervi Disneyland Paris in tutta comodità: se andate per fare contenti i vostri bambini, un giorno vi sarà sufficiente, altrimenti vi serviranno almeno due giorni. Per ottimizzare i tempi, potrete acquistare il fastpass per l’attrazione che più vi interessa tra quelle che hanno molta coda.

Immagini: Depositphotos

Un viaggio perfetto a Disneyland Paris: ecco come non perdere tem...