La slitta-hotel per ammirare l’aurora boreale

Per garantire di godere al massimo dell’aurora boreale hanno inventato una tenda da campeggio che si monta sugli sci

L’aurora boreale è un fenomeno improvviso, che è difficile da prevedere. Ecco perché oggi esistono tantissime app che informano in tempo reale quando lo spettacolo luminoso è visibile nel cielo. Capita allora che i turisti in visita nei Paesi in cui questo l’aurora boreale è visibile – Svezia, Finlandia, Danimarca, Islanda, Canada ecc – vengano svegliati nel bel mezzo della notte, debbano infilarsi in quattro e quattr’otto nella tuta termica e, afferrati al volo guanti, sciarpa e cappello, si fiondino fuori, mezzi assonnati, occhi all’insù per non perdere l’attimo e ammirare la danza degli dei. Bello, anzi bellissimo, un’esperienza unica che, nonostante lo shock notturno, vale la pena di essere vissuto almeno una volta.

Per semplificare l’esperienza e garantire di godere al massimo dell’aurora boreale, a qualcuno è venuta in mente un’idea geniale. Poiché l’aurora è visibile meglio quando intorno non c’è inquinamento luminoso, quindi lontano da centri abitati, da strade dove passano auto con i fari accesi e dai lampioni, il posto ideale dove osservarla è nel bel mezzo del nulla, senza luci artificiali e dove la visuale è perfetta.

Ecco allora che la finlandese Killpitssafarit ha inventato una tenda da campeggio che si monta sugli sci. All’interno c’è un letto piuttosto ampio, un fornello a gas per cucinare, una stufa per riscaldarsi e, udite udite, c’è persino un piccolo bagno. Una parte del tetto della tenda è trasparente. Ci si sdraia al calduccio e, non appena spunta l’aurora boreale, basta aprire gli occhi – che sono già all’insù – e godere dello spettacolo.

Le tende partono già montate sugli sci e vengono trainate fino al punto in cui si decide di montare il campo.
Quello che da queste parti chiamano ‘aurora safari’ è organizzato da Off the map, un tour operator specializzato nella caccia all’aurora boreale. Possono partecipare pochissime persone perché il gruppo è fatto di sole tre tende.

I turisti vengono portati nella zona di Kilpisjärvi, in Lapponia, il punto più a Nord della Finlandia che è anche il punto di confine dei tre Paesi, Finlandia, Svezia e Norvegia. Una zona assolutamente remota, lontana da tutto e da tutti e dove d’inverno c’è il 70% di possibilità di poter osservare il fenomeno. Questa esperienza può essere fatta tra gennaio e aprile. Di solito si sta fuori quattro giorni e tre notti e il prezzo si aggira intorno ai 1.800 euro a persona.

slotta hotel finlandia aurora boreale

La slitta-hotel per ammirare l’aurora boreale