Il Santuario Eremo del Presepe di Greccio e la leggenda di San Francesco

Incastonato nel cuore di una montagna, questo santuario è un gioiello incantevole e la sua costruzione ha una storia interessante

Il Santuario Eremo di Greccio, complesso monumentale di rara bellezza, è davvero uno splendore per gli occhi: sembra sorgere da una roccia nuda, offrendo un panorama da cartolina che non potrà lasciarvi indifferenti.

Partiamo dal presupposto che questa straordinaria struttura in provincia di Rieti è conosciuta in tutto il mondo come la Betlemme Francescana. Infatti, questo è un vero e proprio complesso architettonico che si trova a un’altitudine di circa 660 metri sul livello del mare ed è incassato e circondato da rocce e lecci che formano una sorta di cornice naturale.

Un luogo particolarmente importante poiché la sua nascita è legata a una leggenda in cui si narra che San Francesco chiese a un bambino di lanciare un tizzone ardente verso la montagna. Il tizzone, partito dal paese, raggiunse incredibilmente le alte rocce dove ora si trova il santuario. Al tempo la zona era di proprietà del feudatario chiamato il Velita. Questi, nel 1223, invitò San Francesco a portare alle luce una splendida rievocazione, con personaggi in carne e ossa, della nascita di Gesù durante la notte di Natale.

Ma esiste anche un’altra interessantissima leggenda legata a questa rappresentazione, la quale narra che il bambinello, unico personaggio non vivente, prese vita un attimo per poi tornare come era precedentemente. Da quel momento in poi Greccio divenne il luogo dove nacque il primo presepe al mondo. 

Il paesaggio nel quale sorge l’Eremo è a dir poco suggestivo: si affaccia sulla conca reatina, abbarbicato alla roccia dei Monti Sabini. E a poca distanza si trova il borgo medievale di Greccio, una delle tappe più affascinanti del Cammino di Francesco e sede del Museo Internazionale del Presepio, ospitato all’interno della Chiesa di Santa Maria.

Ma torniamo al Santuario: tra le sue mura si trovano incantevoli opere d’arte, come l’affresco che rappresenta la Natività di Betlemme, con la Vergine intenta ad allattare il Bambino Gesù. È possibile ammirare anche l’iconografia di San Francesco, la stessa scena che Giotto dipinse nella Basilica Superiore di Assisi.

Insomma, il Santuario Eremo del Presepe di Greccio è davvero un luogo unico.

santuario greccio suburra 3

Santuario Eremo del Presepe di Greccio @iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Santuario Eremo del Presepe di Greccio e la leggenda di San Frances...