Salviamo la Route 66 che Trump vuole cancellare

La strada più famosa del mondo è in pericolo: Donald Trump vuole tagliare i finanziamenti per i recuperi delle attrazioni americane

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump vuole tagliare i finanziamenti per restaurare e recuperare molti luoghi storici e iconici del Paese. Dopo aver preso la decisione per alcuni dei monumenti nazionali americani, è la volta della Route 66, la mitica strada che attraversa gli States.

Secondo quanto scrive Repubblica.it, fra due anni scade il National Route 66 Corridor Preservation Program, la legge federale che dal 1999 ne assicura i finanziamenti per tutto ciò che riguarda la tutela e il restauro delle storiche attrazioni che si incrociano lungo il tragitto così come degli aspetti più pittoreschi, dai cartelli agli alberghi fino alle stazioni di servizio.

Residenti e politici dei territori attraversati dalla Route 66 hanno fatto partire diverse campagne per salvarla o, ancora meglio, per riclassificare l’intero percorso come National Historic Trail.

La Route 66 non è soltanto un’attrazione turistica: sono centinaia le piccole cittadine che si sviluppano intorno alla strada più famosa del mondo e che vivono grazie al grande passaggio di automobili e motociclette.

La Historic Route 66 parte da Chicago e finisce a Santa Monica, in California, attraversando otto Stati per 3.755 chilometri. Il sogno di molti è quello di percorrerla a bordo di una Harley Davidson o noleggiando un enorme camper americano. Speriamo che questo viaggio si possa ancora fare.

Salviamo la Route 66 che Trump vuole cancellare