11 consigli per viaggiare da soli

Vorresti viaggiare da solo, ma sei ancora indeciso? Segui questi utili consigli

Negli ultimi anni si sta diffondendo sempre di più la pratica di viaggiare da soli.

Sono molte le persone attratte dall’idea di provare, almeno una volta nella vita, l’esperienza di passare del tempo con se stesse, lontane dalla propria cerchia di amici e familiari. C’è chi parte da solo alla scoperta di nuovi luoghi, ma anche chi nutre la speranza di fare nuove conoscenze. Paradossalmente, infatti, è proprio viaggiando da soli che si ha la possibilità di ampliare le proprie amicizie e di stringere rapporti con la gente del luogo: se si parte in coppia o in gruppo, questo, invece, capita più raramente.

Il viaggio è una continua crescita interiore, una serie di esperienze che ci rende maggiormente consapevoli: affrontarlo da soli permette di vivere questo momento a tutto tondo. Tuttavia, se sei al tuo primo viaggio da solo potresti avere qualche dubbio o timore. Qui di seguito ci sono alcuni buoni consigli per affrontare con maggiore sicurezza questa nuova esperienza ed uscire per qualche giorno dalla tua comfort zone.

  • Organizza bene il tuo viaggio, ma cerca di essere flessibile. Quello che fa la differenza rispetto alle vacanze in compagnia, è proprio il viaggiare in completa libertà e spontaneità. Evita, quindi, di pianificare gli spostamenti con largo anticipo e lasciati andare di più alla scoperta del luogo, anche in base ai consigli di chi ci vive;
  • Evita destinazioni eccessivamente turistiche. La scelta di una meta troppo affollata potrebbe risultare una delusione e non avresti la possibilità di conoscere le persone del posto, se non i turisti come te. Il bello di viaggiare da soli è proprio quello di ricercare le tradizioni locali e di immergersi completamente;
  • Prepara una leggera valigia. Basta qualche indumento, non è necessario riempire eccessivamente i bagagli. Doversi trasportare una grande valigia, anche semplicemente dall’aeroporto all’albergo è piuttosto impegnativo. Rischieresti di stancarti troppo;
  • Cerca di imparare qualche termine della lingua del posto. Non è necessario imparare ad elaborare grandi discorsi. Bastano un po’ di parole: almeno le formule più tipiche di cortesia come “grazie”, “buongiorno”, “per favore”, dovrebbero rientrare nel tuo dizionario;
  • Parla con la gente del posto, non fare affidamento esclusivo alle guide turistiche. Perdersi almeno una volta ed affidarsi alle informazioni e consigli delle persone, non può far altro che rendere più entusiasmante ed avventurosa l’esperienza di viaggiare da soli;
  • Assaggia le pietanze locali. Alcuni, non conoscendo bene cosa possa esserci negli alimenti di certi luoghi, non si spingono oltre e preferiscono mangiare nei ristoranti turistici. Tuttavia, imparare a lasciarsi andare anche da questo punto di vista non può che rendere unica la propria vacanza da soli. Avventurati nei mercati in piazza, prova certe specialità e non lasciarti influenzare dalle dicerie di altri turisti. Chiedere alle persone del posto, come nel punto cinque, risulta fondamentale;
  • Se hai intenzione di risparmiare e vuoi conoscere più facilmente le persone del posto, prova il couchsurfing. Si tratta, letteralmente, di fare “surf sui divani” e questo, per chi viaggia da solo, è un’esperienza davvero unica, in quanto consente, oltre a non spendere un euro, anche di conoscere più da vicino la gente e le abitudini del luogo. Questo è sicuramente uno dei modi migliori e più di tendenza per viaggiare da soli;
  • Scarica applicazioni che ti possono servire. Ne esistono moltissime, da quelle per le traduzioni istantanee a quelle in cui troverete i numeri di emergenza. Basta dare un’occhiata agli store di Android ed iOS e scegliere quella più opportuna;
  • Procurati un’assicurazione. Seppur si abbia una grande sicurezza in tutto, è sempre utile munirsi assicurarsi. Gli imprevisti colgono sempre impreparati, a partire dalla compagnia area che va in bancarotta, ad eventuali incidenti sul luogo di vacanza;
  • Duplica i documenti e procurati una sim del posto. Per maggiore sicurezza, sarebbe utile avere più copie dei documenti, mandarle via mail ai propri amici o parenti e mandarle anche a sé stessi. È, inoltre, consigliabile acquistare una sim della compagnia telefonica del posto, così da avere internet a disposizione in qualsiasi momento oppure poter utilizzare le mappe, ad esempio di Google, per ritrovare la strada di casa;
  • Seppur il viaggio da soli sia un momento per staccare da tutto e tutti, è molto utile tenersi in contatto con i propri amici e parenti aggiornandoli suoi tuoi spostamenti, sempre per il fattore della sicurezza.

11 consigli per viaggiare da soli