Windsor, Canada, perché fare una tappa in questa storica cittadina

Per chi sceglie di fare un viaggio on the road attraverso il Canada o per chi desidera visitare Detroit, Windsor è la tappa migliore

Prima che si sapesse che Windsor, in Canada, è la cittadina dove è cresciuto Sergio Marchionne, nessuno ne aveva mai sentito parlare.

Eppure negli ultimi anni è diventata molto celebre proprio grazie a lui. Dopo gli anni della crisi statunitense, proprio grazie agli accordi tra FIAT e Chrysler (che ha sede a Detroit, proprio difronte a Windsor), la città ha avuto un boom incredibile. Sì perché a Windsor sono ubicate alcune aziende del gruppo automobilistico.

Windsor si affaccia sul fiume Detroit. Dall’altra parte si possono ammirare le luci dei grattacieli della metropoli statunitense.

windsor-canada-marchionne

La sua particolare posizione la rende la città più meridionale del Canada ed è l’unico varco di frontiera attraverso il quale, per entrare negli Stati Uniti, bisogna dirigersi a Nord anziché a Sud come avviene normalmente.

Per chi sceglie di fare un viaggio on the road attraverso il Canada o per chi desidera visitare Detroit, Windsor è la tappa migliore, specie d’estate, perché segna il confine tra i due Paesi nordamericani.

È una cittadina tranquilla (conta in realtà circa 400mila abitanti, ma per il Canada sono pochi), ci sono diversi hotel e bed and breakfast piuttosto economici dove alloggiare.

È stata nominata città d’arte, per questo motivo sono tantissimi musei e le gallerie d’arte in città. Sul lungofiume è stato creato il Windsor Sculpture Park, un museo a cielo aperto con 31 enormi sculture realizzate da artisti internazionali.

windsor-canada-parco

C’è anche un quartiere di ex fabbriche riqualificato lungo la Drouillard Road, chiamata Ford City, dove si possono ammirare bellissimi murales su tantissimi edifici. Proprio qui, infatti, nacque la cittadina di Windsor, un tempo chiamata Sandwich, nel 1904 e si sviluppò in quella che oggi è una delle mete più vibranti dell’Ontario.

Per scoprire la storia di Windsor una tappa obbligata è quella al museo cittadino, che racconta la storia e la crescita di una città fondata sull’industria, dalla costruzione della ferrovia alla nascita della Ford.

Windsor è circondata dall’acqua. Oltre al fiume Detroit, in mezzo al quale spunta la Peace Fountain, l’unica fontana galleggiante al mondo che, di notte, regala bellissimi giochi d’acqua. ha alle spalle il gigantesco lago Erie, che in realtà è il più piccolo dei Grandi Laghi dell’America settentrionale, ma è comunque il 13° lago più grande del mondo. Il suo unico emissario è il fiume Niagara, dove si trovano anche la celebri cascate del Niagara: per veder meglio lo spettacolo delle cascate del Niagara, tra Usa e Canada, bisogna stare sul lato canadese. Sul lago vale la pena visitare il Point Pelee National Park, il punto più a Sud del territorio canadese, con tante spiaggette dove prendere il sole d’estate.

point-pelee-national-parck-canada

Alla destra di Windsor c’è poi il lago St Clair, decisamente molto più piccolo, e che confina in parte con lo Stato del Michigan. È un lago balneabile molto frequentato d’estate dove vengono organizzate regate e tantissime attività.

Windsor, Canada, perché fare una tappa in questa storica cittadi...