Kalamata, alla scoperta della Grecia più autentica

Non solo isole: perché questa città del Peloponneso merita d'essere scoperta

Dici Grecia, e pensi a Mykonos. O a Santorini, o a Creta. Ma ci sono tantissime altre destinazioni che meritano d’essere scoperte.

Tra le perle greche nascoste vi è, ad esempio, Kalamata. Una cittadina splendida raggiungibile in volo dall’Italia con Ryanair. Secondo centro del Peloponneso dopo Petrasso, Kalamata è un importante porto turistico – molto frequentato dalle barche a vela – che, negli anni, sta crescendo anche come polo balneare.

Del resto, le spiagge di Kalamata nulla hanno da invidiare a quelle delle località turistiche della Grecia più nota. Sita all’ombra della grande catena montuosa del Taygetos Oro, e affacciata su di un lungo golfo fatto di piccolissime cale rocciose e ampi arenili, è una cittadina perfetta per chi vuole scoprire il lato più autentico del Paese. Le spiagge sono pressoché deserte, i negozi di souvenir pochissimi, le taverne solo un po’ di più. E le scorpacciate a base delle famose olive di Kalamata non si contano.

Kalamata porto

Guarda al Golfo di Messinia, Kalamata. Ed è bagnata dallo Ionio. Il suo centro storico caratteristico ben si sposa col piacevole lungomare, con un parco cittadino in cui andare alla ricerca di antichi treni e – soprattutto – col magico castello sito in mezzo al mare. Cosa vedere in città? Sicuramente il Museo Archeologico della Messinia, dedicato ai periodi miceneo, classico, ellenico e bizantino. E poi il Museo Militare, per conoscere la storia dell’occupazione turca, e la fortezza duecentesca perfetta per scattare foto panoramiche.

Kalamata, alla scoperta della Grecia più autentica

Ma a Kalamata si viene principalmente per fare vita da mare. Le sue spiagge sono bellissime, e lontane dalle principali rotte turistiche. Quali sono le più belle? Voidokilia è considerata la più bella della Messinia, ma da Kalamata dista 40 chilometri: tuttavia, un’escursione qui – in quella che è soprannominata “la spiaggia dell’ombelico di mucca” per la sua particolare forma – è imperdibile. In città, altrimenti, vi sono l’altrettanto bella Kolopanas, nei pressi di Petrochori, e Glossa, frequentata dai naturisti.

E se prima, per raggiungere Kalamata, bisognava prendere un traghetto da Petrasso o un treno da Atene, oggi si vola direttamente verso il suo aeroporto internazionale.

Voidokilia

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Kalamata, alla scoperta della Grecia più autentica